Coronavirus, sospeso Porta a porta. Bruno Vespa: "Decisione che ha un sapore politico"

La Rai ha sospeso Porta a porta in via precauzionale ma Bruno Vespa non ci sta e attacca Usigrai

Anche Porta a porta si è fermato. Dopo lo stop a Le Iene e a Quarta Repubblica per i contagi, a La corrida per l'assenza del pubblico, a I soliti ignoti per carenza di partecipanti, a Verissimo, Domenica Live e CR4 – La repubblica delle donne per dare più spazio all'informazione sul coronavirus, anche a Bruno Vespa è stato imposto uno stop.

La situazione di Bruno Vespa è "particolare", perché il giornalista è stato a contatto con Nicola Zingaretti pochi giorni prima che questo facesse il tampone per il coronavirus risultato poi positivo. Per scrupolo e precauzione, anche Vespa è stato sottoposto al tampone - risultato negativo - ma bisogna tener conto che l'incubazione del coronavirus è di almeno 14 giorni. Proprio per questa ragione, sembra che la Rai abbia deciso di sospendere il via precauzionale il programma istituzionale di Bruno Vespa, per salvaguardare la salute degli ospiti e dei suoi dipendenti. Brunp Vespa però non ci sta e con un comunicato stampa diramato attraverso le più autorevoli agenzie di stampa ha espresso tutto il suo disappunto verso l'Usigrai: "Apprendo che la direzione generale della Rai avrebbe deciso di non mandare in onda Porta a porta nelle giornate di oggi, mercoledì, giovedì. Da soldato, sono abituato da sempre a rispettare le decisioni aziendali. Ma questa mi sembra gravissima e pretestuosa."

Bruno Vespa ha, quindi, esposto le ragioni del suo disappunto per questa scelta, dimostrando ancora una volta di essere un giornalista da prima linea con una grande voglia di informare: "Nicola Zingaretti è venuto a Porta a porta nel pomeriggio di mercoledì scorso e ha manifestato i primi sintomi di positività al virus sabato. Il direttore generale dello Spallanzani, professor Ippolito, mi ha confermato che il rischio si limita alle persone che nelle 48 ore precedenti (e non 72, come nel nostro caso) abbiamo avvicinato la persona infetta per più di mezz'ora a meno di un metro di distanza." Bruno Vespa, così come specificato nei giorni precedenti, ha affermato che con Nicola Zingaretti non c'è stato questo contatto, pertanto "Non esiste pertanto alcuna ragione sanitaria si cui si fondi il provvedimento."

Il giornalista non ritiene opportuno lo stop di Porta a porta in un momento così complicato per tutto il Paese: "È sconcertante che mentre il Paese chiede sempre più informazione si chiuda una trasmissione importante senza un motivo ragionevole. Debbo purtroppo concludere che la direzione aziendale ha tenuto conto del parere del segretario Usigrai che da sempre considera Porta a porta un abuso. Ma questo dà alla decisione un sapore politico che mi preoccupa. Mi auguro perciò che domani e dopodomani Porta a porta possa andare regolarmente in onda nelle modalità che saranno concordate." Bruno Vespa, quindi, si è scusato con gli ospiti che avevano già accettato l'invito per partecipare alla puntata di questa sera.

Dopo aver ricevuto la solidarietà di Giorgia Meloni e di Mariastella Gelmini, Bruno Vespa ha ottenuto anche una risposta dalla Rai. Come riporta l'agenzia AGI: "La trasmissione condotta da Bruno Vespa non può continuare la sua programmazione perchè ha ricevuto lo stop dalla Rai dopo la notizia che il segretario Pd e presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è risultato positivo al coronavirus. Il conduttore dovrà dunque seguire le direttive che il governo ha stabilito per tutti i cittadini italiani nel Dpcm: quarantena per chiunque entri in contatto con un contagiato."

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bracco

bracco

Mar, 10/03/2020 - 12:37

Sospendono porta a porta mentre rai3 dalla mattina alla sera fa propaganda politica, per esempio c'è Agorà che dovrebbe essere cancellato per propaganda politica. Buffoni

Giorgio1952

Mar, 10/03/2020 - 12:46

"Porta a porta" sarebbe ora di chiuderla a prescindere, Bruno Vespa è dal 1996 che ci annoia, sempre asservito a chi sta al potere.

Cheyenne

Mar, 10/03/2020 - 12:47

DITTATURA DEI LERCI COMUNISTI

Savoiardo

Mar, 10/03/2020 - 13:07

E' un golpe planetario con la scusa del conid19 da parte dei globalisti politicamente corretti. Le misure di Conte sono liberticide suicidarie per l'economia e nei confronti del coronaro virus senza fondamenti scientifici. W CONTE con i suoi consulenti alla Lysenco. Dove sta Mattarella defensor patriae.Abile e geniale regia di.....?

Ritratto di filospinato

filospinato

Mar, 10/03/2020 - 13:09

Beh! L'ultima puntata ho avuto la sensazione che ci fosse troppa carne al fuoco. Un'ammucchiata di ospiti che impediva di approfondire un argomento. Si saltava da un ospite all'altro senza poter capire appieno il pensiero di ogni singolo. Per me Porta a porta è stato finalmente messo alla porta.

Ritratto di Trinky

Trinky

Mar, 10/03/2020 - 13:34

Perrchè non chiudono anche i programmi di Fazio, dell'Annunziata, della Berlinguer? Strano, vero?

carpa1

Mar, 10/03/2020 - 13:37

Esimio Giorgio52, liberissimo di non seguire Porta a Porta, non è proibito cambiare canale. E che dovrebbero dire coloro che si ritrovano una RAI3, monopolio della sinistra da che se la prese col duo Agnes/Curzi nel lontano 1978 (18, diciotto, anni prima del 1996) e da allora totalmente in mano alla sinistra, 24 ore al giorno, senza soluzione di continuità? Liberi anche noi, ovviamente, di non seguirne le trasmissioni; canale cancellato sul telecomando.

polonio210

Mar, 10/03/2020 - 13:55

Caro vespa:benvenuto anche tu nella U.R.S.I.((Unione delle Regioni Sovietizzate Italiane.E' vietato il dissenso dal pensiero unico dominante.Sono vietati gli assembramenti (al momento non dato sapere se di 2 o più persone)Istituito il passaporto interno(autocertificazione per ora)per spostarsi da il punto A quello B.Utilizzo dei media asserviti per instillare il terrore nelle popolazioni.obbligare il popolo a stare nelle case così da prevenire manifestazioni di dissenso.Praticamente cancellati i diritti costituzionali.Sono certo che tra poco faranno chiudere le banche con conseguente esproprio dei c/c in quanto lo stato non ha più un euro in cassa.Spero di sbagliarmi,ma queste sono storicamente le prime disposizioni quando dei golpisti prendono il potere.

Redfrank

Mar, 10/03/2020 - 13:58

busillis.........voglia di informare........o voglia di incassarea qualunque costo (soldi degli italiani)...................

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Mar, 10/03/2020 - 14:10

"Vespa"...Bestiolina che puo` essere pericolosa. Dice il Lacche` di Stato: "mentre il Paese chiede sempre più informazione". Porta a Porta tutto e` tranne che informazione. E` il ricettacolo - una specie di Disco di Petri - dei politicanti odierni, che quando non sanno come governare, vanno da Vespa a spararle grosse. Fu persino il salotto personale di Berlusconi ('contratto con gli italiani' e altre simili sconcezze). E poi Vespa deve ancora chiedere scusa al Paese per aver dato la notizia in diretta dell'arresto del "colpevole" di Piazza Fontana (Valpreda), e della domanda "ma si puo` sapere quanti sono questi benedetti morti?" parlando in diretta della strage dell'Italicus. Se non vi viene da vomitare, mi preoccuperei.

carlo dinelli

Mar, 10/03/2020 - 14:40

Trinky concordo. Stranamente i programmi da lei citati non vengono sospesi...sennò come fanno i Sinistri a far credere agli italiani di essere ancora nei loro favori?

MOSTARDELLIS

Mar, 10/03/2020 - 14:42

Ha ragione Vespa. E' una decisione schifosamente politica e l'USIGRAI è il peggior sindacato della storia. Di stampo fasciocomunista.

Libero 38

Mar, 10/03/2020 - 14:43

Che il vespone fosse un personaggio scomodo da eliminare per l'accozzaglia komunista non si scopre oggi.

Happy1937

Mar, 10/03/2020 - 14:50

La vera realtà è che tutte le scuse sono buone per mettere il bavaglio a chi non è "politically correct", ossia a chi non è di sinistra ed è in grado di pensare con la propria testa. Se questa non è una dittatura....con 4 Presidenti della Repubblica consecutivi che nominano Premier a sproposito.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Mar, 10/03/2020 - 14:55

Ci voleva purtroppo il coronavirus per liberare Rai1 dalla presenza permanente di Vespa. Chissà che la Rai non approfitti dell'occasione per trasmettere qualche bel film o documentario rilassante.

SPADINO

Mar, 10/03/2020 - 14:57

VESPA NON E' ALLINEATO A SINISTRA E QUINDI NON ASPETTAVANO ALTRO PER CHIUDERE PORTA A PORTA.

baio57

Mar, 10/03/2020 - 15:19

Questa volta sono d'accordo coi sinistri Giorgio1952 e Peccato Originale,guarda un po' .

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Mar, 10/03/2020 - 16:19

baio57 - La ringrazio, ma comunque non sono "sinistro"...Scrivo fatti.

Popi46

Mar, 10/03/2020 - 16:26

@Giorgio1952: mi procuro di informarla,dato che sembra non saperlo,che la TV trasmette su tantissimi canali, ergo nessuno è costretto a guardare programmi non graditi. Non siamo in Cina e neppure in Iran, per il momento

detto-fra-noi

Mar, 10/03/2020 - 16:30

e ci voleva lo scienziato per capirlo...

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 10/03/2020 - 17:19

Ha ragione Vespa è solo un fatto politico ed i tempi di propagazione gli danno ragione.Se non stai a sinistra puoi pure morire.

maurizio-macold

Mar, 10/03/2020 - 17:44

Senza Vespa come facciamo ? O mio Dio, sono disperato !!! Chi riempira' le mie serate di banalita' e di fake news? Non e' giusto caricare tutto questo lavoro sulle spalle del Salvini, anche il capitano ha diritto ad un attimo di riposo.

lorenzovan

Mar, 10/03/2020 - 18:19

che e' ??? stai scrivendo un altro libro e devi farti la tua solita pubblicita' ??? venditore di saponette usate in un paese di gonzi abbindolati e drogati dallo schermo tv

lorenzovan

Mar, 10/03/2020 - 18:23

ma fatevi una vita propria voi fissati nel vedere atti politici ANCHE NELL'APRIRE UN CASSETTO PER PRENDERE UN CUCCHIAO..lolololololol...io li fermerei tutti sti programmi...SOSTITUIITELI CON PROGRAMMI TIPO RAI Storia O Arte O ARCHEOLOGIA... per il tempo che dura il contagio..molti italiani impareranno qualche cosa del loro paese meraviglioso..che deturpano con la loro stupida e inutile presenza

anita_mueller

Mar, 10/03/2020 - 18:45

Vespa, ringrazia Giuseppi! In questo modo potrai avere più tempo per stare con i tuoi nipotini!

anita_mueller

Mar, 10/03/2020 - 23:06

Meno male, perché di vedere quel prezzomolino (presente sempre dapertutto) non ne potevo veramente più: non ce la faccio piùuuuu, ho una vespa per la testa, una vespa per la testa...uhh yeahhhh...

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 11/03/2020 - 10:37

scipione scalcagnato 14:55 scrive : "Chissà che la Rai non approfitti dell'occasione per trasmettere qualche bel film o documentario rilassante." - - - Esimio scalcagnatissimo : se non le aggrada Vespa, invece di piagnucolare e sempre restando in RAI, oltre a RAI2+3, può accedere agli altri canali RAI quali 21 - 23 (documentari) - 24 - 25, oppure lavare la biancheria sporca. - (2° invio)

twinma49

Gio, 12/03/2020 - 15:11

Allora se i dirigenti RAI non chiudono rai 3 per infezione comunista, vuol dire che sono dei buffoni asserviti al comitato centrale e servi della sinistra.