La denuncia di Ivan Cottini: "In tv non c'è uguaglianza"

L'ex ballerino di Amici è affetto da sclerosi multipla. In un video la denuncia: "Noi disabili dipinti come supereroi, ma non è così. Siamo persone normali"

"Sono malato da più di sei anni. All'inizio avevo smesso di vivere, poi una mattina ho cominciato a spostare la mia attenzione sulle parti di corpo rimaste sane e da lì mi sono rinventato". A parlare è Ivan Cottini, ex ballerino di Amici affetto da sclerosi multipla.

"Ad oggi sono un ballerino e ho raggiunto tanti traguardi, aiutando anche molte persone che guardandomi hanno rincominciato a vivere", ha spiegato Cottini che, con un video ripreso dal Messaggero, rivendica l'abbattimento di barriere architettoniche "televisive". "Sono stufo di vedere noi disabili in tv che sembriamo dei supereroi con le nostre storie. Sono storie di vite normalissime", ha continuato il ballerino.

"Siamo persone normali. Ma la televisione non crede, non investe su di noi. Si parla di uguaglianza, di abbattere il muro della diversità - ha denunciato Cottini - eppure la tv ancora non investe. I disabili dipinti come supereroi. Ma non lo siamo e non vogliamo far tenerezza".

"Io spero che ci sia nell'aria il cambiamento. Questo sarà il punto di vittoria", ha concluso il ballerino.