Disavventura a Sanremo per Orietta Berti: "Alle 22.05 mi hanno inseguita tre macchine della polizia"

Per la strada oltre l'orario consentito dal coprifuoco, Orietta Berti a Sanremo è stata inseguita e fermata dalle forze dell'ordine

Disavventura a Sanremo per Orietta Berti: "Alle 22.05 mi hanno inseguita tre macchine della polizia"

Il festival di Sanremo non inizia mai il giorno in cui conduttore e cantanti salgono sul palco del teatro Ariston. Inizia prima, quando i protagonisti iniziano a riversarsi negli hotel della Riviera dei fiori, a Sanremo e nelle cittadine limitrofe. C'è chi scegli una camera d'albergo, chi preferisce affittare un appartamento o una villa. Alcuni amano rimanere nella città che ospita il Festival per immergersi completamente nella sua atmosfera, altri decidono di spostarsi per godere di maggiore tranquillità. Anche quest'anno, considerato non come il 71esimo festival di Sanremo ma come il 70esimo+1 da Amadeus, nonostante tutto non ha fatto eccezioni. I cantanti arrivano prima per provare, sistemare gli ultimi dettagli di canzoni e look e lo stesso ha fatto Orietta Berti, la grande veterana di questa edizione. Ma qualcosa, per la cantante di Finché la barca va, non è andato per il verso giusto.

È stata la stessa Berti a raccontare l'episodio spiacevole durante un collegamento con La vita in diretta. Nella confusione delle zone e dei colori, che poi determinano la misura delle restrizioni di un Sanremo surreale, c'è un'unica certezza: il coprifuoco alle 22. Le uniche deroghe consentite per gli spostamenti sono solo per motivi di lavoro o di emergenza. E da qui inizia il racconto di Orietta Berti: "Mi ha fermato la polizia, erano le 22.05 e da Bordighera sono andata a ritirare gli abiti. Tre macchine della polizia mi hanno inseguito e mi hanno fermato". Nei giorni frenetici di Sanremo, Orietta si è trovata a dover ritirare a tarda sera il suo abito in un hotel di Sanremo. Avendo scelto di alloggiare in una località limitrofa sul mare, lontana dal caos della Città dei fiori, la cantante ha dovuto giustificare agli agenti il suo spostamento oltre i confini comunali.

"‘Dove va lei?’, mi hanno chiesto. Ho spiegato che stavo andando a ritirare gli abiti. ‘A quest’ora?’, mi hanno risposto. E io: ‘Per forza, devo provarli, se non mi vanno bene me li devono aggiustare’. Mi hanno seguito fino all'hotel perché non ci credevano…", ha spiegato Orietta Berti a La vita in diretta. Una disavventura che fotunatamente si è conclusa bene per la cantante: "Non mi hanno arrestata, mi hanno accompagnato per vedere dove andassi". Potrebbe essere un disguido frutto della presenza della mascherina sul volto di Orietta Berti, che non ha permesso agli agenti di riconoscerla? Possibile, la stessa cantante la considera una possibilità: "Avevo la mascherina, qui non si riconosce nessuno...".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento