"Ho avuto un infarto in treno". Il dramma di Massimo Lopez

Il popolare attore ha rivelato di aver avuto un infarto nei mesi scorsi, dopo quello accusato nel 2017 quando era sul palco. "Ero in treno e ho viaggiato tre ore con un attacco di cuore in corso..."

"Ho avuto un infarto in treno". Il dramma di Massimo Lopez

Un nuovo infarto. Stavolta "ancora più drammatico" del primo, accusato nel 2017 sul palcoscenico, durante uno spettacolo. Massimo Lopez ha rivelato di aver avuto un attacco di cuore nei mesi scorsi e lo ha fatto solo ora, dopo lo spavento e a margine di un delicato percorso di recupero fisico iniziato dopo quell'episodio. "Come vivo la felicità? Cercando di riconoscerla", ha affermato l'attore in un'intervista al Corriere, cogliendo l'occasione per svelare il problema di salute che lo ha colpito.

"Ho avuto due infarti, uno 'di dominio pubblico', perché avvenuto nel 2017 mentre ero sul palcoscenico, un altro invece avvenuto qualche mese fa e del quale sto parlando adesso per la prima volta", ha detto Lopez, che lo scorso gennaio ha compiuto 70 anni. L'attore comico ha anche aggiunto un dettaglio: "Peraltro il secondo è stato ancora più drammatico, perché ero in treno e ho viaggiato tre ore con un attacco di cuore in corso, ho rischiato seriamente". Nel primo caso, invece, il popolare volto televisivo e teatrale era stato prontamente trasportato in ospedale e sottoposto d'urgenza a un intervento di angioplastica.

"Credo proprio che mi abbia salvato una mano santa perché quella sera avrei dovuto essere da un'altra parte, in un posto meno comodo per raggiungere l'ospedale", aveva confidato dopo quell'episodio lo stesso attore. A distanza di cinque anni, un secondo attacco di cuore dopo il quale - ha rivelato Lopez - è iniziato un percorso di recupero. "Dopo ogni momento così delicato ho sempre cercato di 'ritrovare' la vita, di vedere da vicino le cose che contano, come se osservassi tutto dall'alto. È stato allora che ho riconosciuto la felicità. Nelle cose che ancora mi era concesso di fare. Ecco, forse per me la felicità è un ritrovamento, un recupero", ha affermato.

Attualmente, l'ex componente del "Trio" è in tournée proprio con storico amico e collega Tullio Solenghi, sul quale dice: "Per me è un fratello. Anzi, di più: è il nonno che non ho mai avuto. È na delle gag che facciamo da tempo. Tullio non è solo un amico, per me è una protezione. Con lui e Anna (Marchesini, ndr) c’era una familiarità che negli anni è diventata affetto profondo, legame vero".

Nell'intervista al Corsera, l'artista ha ricordato anche la propria madre Gigliola, aggiungendo anche in questo caso una sorta di intima rivelazione: "Lo dico piano, non vorrei essere frainteso perché non ho tentazioni misticheggianti. Ma a volte, anche in aperta campagna, io sento il suo profumo. È una sensazione concreta, olfattiva, fortissima. Una volta è successo che anche mio fratello che era con me lo sentisse. Non abbiamo commentato, non ne parliamo mai. Ma quel profumo, giuro, io lo sento davvero".

Commenti