La figlia di Steven Spielberg diventa spogliarellista e attrice porno col nome d'arte "Sugar Star"

La notizia ai suoi genitori l'ha data via FaceTime e, nonostante i due si rifiutino di rilasciare commenti ai giornali, la ragazza si dice convinta del loro appoggio e, oltre alla carriera da porno star, sogna un futuro da stripper col nome d'arte di "Sugar Star"

Settimana davvero intensa per casa Spielberg dopo che i media hanno diffuso le notizie su due dei 6 figli del regista premio Oscar americano. Pare che sia Sawyer, 27 anni, che Mikaela, 23 anni, abbiano deciso di darsi alla recitazione, solo che il primo prenderà parte a un horror indipendente, "Honeydew", mentre la seconda si è data al porno senza prima avvisare la sua famiglia. Mentre di Sawyer il regista 73enne si è detto molto orgoglioso del suo percorso, rilasciando interviste su come negli anni abbia sempre supportato i suoi figli a trovare da soli la loro strada, è da rilevare che il regista di "Schindler’s List" era del tutto all’oscuro delle intenzioni della figlia adottata nel 1996 con la moglie Kate Capshaw, 66 anni, di voler intraprendere una carriera sexy e l’ha scoperto, come rivela il New York Post, solo lo scorso fine settimana, quando la ragazza li ha chiamati tramite FaceTime per metterli al corrente della novità. Non è dato sapere come abbiano reagito i suoi genitori dato che entrambi, sentiti da diversi magazine, si rifiutano di rilasciare alcun commento in proposito.

Mikaela però sembra molto ottimista al riguardo, anzi, in una intervista al Sun ha dichiarato: "I miei genitori sono incuriositi dal mio nuovo percorso di carriera" e pensa che "siano orgogliosi di come sia riuscita a liberarmi dalla dipendenza dall’alcol che prima dei 21 anni mi ha portata un paio di volte a un passo dalla morte, roba da coma etilico… ma ora sto meglio e penso che un giorno, guardando i miei traguardi in questo settore, mi guarderanno e mi diranno: 'Wow, abbiamo cresciuto una ragazza davvero sicuro di sé' ".

Nessuno screzio in casa Spielberg dunque? La ragazza assicura di sì o almeno, stando alle sue parole, sembra sperarlo, dato che parla sempre al futuro, riferendosi a un giorno in cui i suoi genitori adottivi capiranno quanto si sia impegnata in questa carriera. La ragazza ha dichiarato al Sun che spera di potersi esibire presto come stripper in un numero tutto suo non appena otterrà la licenza di spogliarellista statale, "che non è affatto facile da avere".

Mikaela aveva precedentemente pubblicato diversi video su PornHub con il nome d'arte "Sugar Star", ma li ha temporaneamente tolti dal server del noto sito porno fino a quando la sua richiesta di licenza come spogliarellista non sarà accolta dal Consiglio del Tennessee in tema di business sessualmente orientati. La ragazza, infatti, vive a Nashville con il fidanzato, Chuck Pankow, 47 anni, a cui ha giurato che "per rispettarlo non farò mai sesso con altri uomini davanti alla macchina da presa, al massimo da sola o con altre donne".

Parlando della sua infanzia la 23enne ha rivelato di aver sofferto di gravi attacchi di panico, mentre durante l’adolescenza è stata ricoverata per anoressia. Ma di tutto questo non incopa in nessuna maniera i suoi genitori, definendoli "amorevoli e sempre presenti. Non è colpa loro se sono stata sempre un po’ problematica, loro non c’entrano, non ne sapevano niente".

E ancora: "Quando sono diventata maggiorenne non volevo più dipendere dai miei genitori e così ho pensato di capitalizzare quel corpo che fino ad allora avevo sempre odiato. Mi ero stancata di lavorare giorno dopo giorno in qualcosa che non soddisfaceva la mia anima, ecco perché ho deciso di fare questo tipo di lavoro, per 'soddisfare' altre persone, ma mi sento bene perché non lo faccio in un modo che mi fa sentire violata".

La ragazza ha quindi aggiunto che desidera che "questa decisione non venga interpretata come 'Guarda che fine che ha fatto' e 'Ha toccato il fondo'. Questa – ha sottolineato Mikaela Spielberg - è una scelta positiva, che dà potere. Mi sono resa conto che non c'è da vergognarsi di avere una naturale propensione per questo settore e di voler fare qualcosa che sia sicuro, sano per la mente e consensuale", ha concluso la ragazza che non vuole più essere nota al modo come la figlia di Spielberg, ma solo con il nome d’arte di "Sugar Star".

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bimbo

bimbo

Gio, 20/02/2020 - 15:39

Avessi avuto, ai tempi, le idee chiare come la figlia del regista, beata lei e Le auguro una bellissima carriera..

sparviero51

Gio, 20/02/2020 - 16:42

BRAVA ,UNA BENEFATTRICE DELL’UMANITÀ A CUI FA DONO DELLE PROPRIE GRAZIE . E ,OLTRETUTTO ,”MANGIA” E SI DIVERTE !!!