Gf Vip, Antonella Elia piange e ammette: "Mi vergogno di quello che sono"

Momento delicato e di dura verità pr Antonella Elia, che al Grande Fratello fa mea culpa e ammette di non essere la persona che vorrebbe; al termine è arrivato l'abbraccio con Fernanda Lessa dopo la lite

Subito dopo il momento emozionale di Fernanda Lessa, è stato il turno di Antonella Elia. Ha raccontato la sua vita e i suoi tanti bassi, cominciati con la perdita della madre quando Antonella aveva appena un anno e mezzo. Antonella Elia era troppo piccola quando sua madre è morta, non ha nemmeno un suo ricordo, e questo ha causato in lei una voragine profondissima, che mai si è rimarginata. Suo padre si è poi rifatto una vita e lei, in quella donna, ha trovato l'amore che le è tanto mancato durante l'infanzia.

Proprio quella donna, la signora Paola, ha voluto mandare un messaggio ad Antonella Elia, parole piene d'affetto che hanno strappato un sorriso alla concorrente anche in un momento così complicato. "Lei è la donna che ha sposato il mio papà quando avevo 9 anni. Paola è arrivata quando avevo circa 9 anni ed è stata una mamma fantastica. Mi ricordo il primo giorno che l'ho conosciuta, ogni tanto il mio papà mi portava a conoscere qualche fidanzata. Un giorno è arrivato a casa con Paola, era bellissima. appena l'ho vista mi sono innamorata, nel primo istante in cui l'ho guardata", ricorda Antonella con lo sguardo luminoso. Poco tempo dopo, la concorrente ricorda che suo padre ha chiesto il suo parere su Paola. "Sposala", dice di aver detto a suo padre. La Elia era molto orgogliosa di questa relazione di suo padre, anche perchè Paola era molto più giovane di lui, forse quasi 20 anni: "Ero molto orgogliosa di chiamarla mamma. finalmente avevo anche io una mamma."

La solitudine è il più grande terrore di Antonella Elia, che ha paura di restare sola nella sua vita, nonostante abbia tante persone che la amano, compresa Paola. Nel corso del racconto, Signorini ha chiesto alla concorrente se si è mai posta la domanda sul perché lei sia così, sul perché delle sue intemperanze. "Non capisco perché sono così, forse perché sono un animale. Forse sono insofferente, diffidente, aggressiva. Sono capitate svariate cose nella mia vita, non posso avere molta fiducia. Io credo che anche gli abbandoni, inevitabili, che ho subito nella mia vita", ha detto Antonella Elia prima di commuoversi pensando a sua nonna e al grande amore che le ha legate: "Scusate se piango, mi vergogno come un cane."

Questo momento ha causato molta commozione nella Casa e in Alfonso Signorini, che in più di un'occasione ha avuto la voce rotta dal pianto. "Se vi può consolare io mi vergogno di quello che sono. Per cui magari non è una gran consolazione ma vorrei essere meglio di quello che sono ma non ci riesco", ha concluso in lacrime Antonella, facendo piangere anche Signorini che, impossibilitato dal continuare, ha chiesto aiuto a Pupo. L'opinionista ha consolato Antonella Elia e le ha suggerito di abbracciare Fernanda prima di uscire, perchè in fondo loro due sono più simili di quanto non pensino. Ed ecco che, tra le lacrime, le due hanno finalmente meso da parte i rancori stringedosi in un profondo abbraccio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.