Giallo a Sanremo: la bionda scartata da Conti incombe sull'Ariston

Claudia Megrè si era presentata alla selezioni ma era stata scartata. Ora Conti se la ritrova in uno spot cliccatissimo

Da qualche giorno a questa parte su Twitter si rincorre sempre la solita domanda: chi è la bionda che canta per Coconuda durante la pubblicità del Festival di Sanremo? Per giorni è stato un mistero, poi Dagospia ha ricostruito quello che è un vero e proprio schiaffo in faccia a Carlo Conti. A cantare Tatuami nello spot di Coconuda è Claudia Megrè. Che, ironia della sorte, aveva partecipato ai provini per esibirsi sul palco dell'Ariston, ma che Conti aveva trombato. Adesso se la ritrova proprio a ridosso della kermesse. Tanto che sono in molti a crederla a tutti gli effetti parte integrante del programma.

Come racconta Simona Orlando per Dagospia, la Megrè si era presentata alla selezioni ma era stata scartata dalla commissione artistica. Dal momento che, come ha rilevato anche il Sole 24Ore, i break pubblicitari sono migliorati del 31% rispetto allo scorso anno, alla cantante è (forse) convenuto di più finire nello spot che sul palco dell'Ariston "fra promesse che quasi sempre non si mantengono".

Non è la prima volta che Coconuda piazza un tormentone. Nel 2013 era toccato a Occhio x Occhio di Anna Tatangelo che, in quell’edizione del Festival di Sanremo, non competeva. Il successo è assicurato. "Stiamo ottenendo grandi risultati in quanto a visibilità, sui social c’è fermento - spiega Dino Manna, produttore esecutivo della Megrè - è un momento di gioia, inatteso, al punto che stiamo chiudendo il suo video in fretta per metterlo on line domani. Non sappiamo perché non sia stata presa a Sanremo. Forse aveva già avuto troppa esposizione, con The Voice e Ancora Volare, ma sono supposizioni". Col senno di poi, è andata meglio così.

La Megrè, trentenne di Napoli, aveva partecipato a The Voice nella squadra di Piero Pelù, ma era rimata schiacciata da Suor Cristina. Ora potrebbe davvero sfondare.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.