Jennifer Lopez in palestra non rispetta i divieti e scatena l’ira social

Prima che il Governatore della Florida emanasse la quarantena, molte palestre a Miami avevano già chiuso preventivamente al pubblico, ma la diva, che ha a casa una palestra tutta sua, ha preteso di potersi allenare nel suo club preferito

Jennifer Lopez e il suo fidanzato Alex Rodriguez nei giorni scorsi sono stati sorpresi dai paparazzi mentre uscivano da una delle palestre vip di Miami sul cui ingresso era stato appeso un cartello con l’avviso: "La palestra non è aperta. Restate a casa, state al sicuro". Come riportato da Page Six, quel cartello, rivolto ai soci del fitness club aveva convinto molti di loro della pericolosità di condividere uno spazio al chiuso e a stretto contatto fisico con altre persone potenzialmente positive al COVID-19. Con tanti attrezzi e macchinari da usare in comune la prudenza era d’obbligo. Non per J.Lo e il fidanzato che, sebbene siano multimilionari e possano benissimo allenarsi in casa nell’area destinata al fitness, a quanto pare preferiscono uscire e non per necessità urgenti come l’approvvigionamento di cibo e farmaci, ma per poter fare esercizio fisico nella loro palestra preferita, nota per essere frequentata da vip e celebrities.

Le foto dei due che in tenuta sportiva lasciavano la palestra dopo essersi allenati per poi salire in auto dove una loro bodyguard con tanto di mascherina ha aperto a J.Lo la portiera del SUV per poi disinfettare la maniglia con una salviettina igienizzante, hanno scatenato non solo l’ira degli altri frequentatori della palestra che avevano seguito le indicazioni della direzione del club, ma di chiunque in questi giorni si deve accontentare di fare esercizio in casa, seguendo gym session da YouTube o in streaming con istruttori personali che consigliano loro come mantenersi in forma con esercizi mirati, ma, soprattutto casalinghi. "Perchè - come commentano in molti – se imponi al tuo bodyguard certe norme di sicurezza vuol dire che sai che il virus è in giro, allora perché non dai il buon esempio e te ne stai a casa, senza far rischiare la vita anche a quel poveraccio che ti fa da guardia del corpo e autista?”.

Arrivati a 8mila positivi al COVID-19 e 101 morti, finalmente lo scorso 1 aprile il governatore della Florida, Ron DeSantis, ha dichiarato la quarantena per tutti i cittadini. Le immagini della coppia che esce felice dalla palestra risalgono al giorno prima dell’emanazione del decreto quando però la palestra esibiva già al suo ingresso un cartello che invitava i soci a stare a casa. Un invito bellamente ignorato dai due, nonostante la Lopez fosse già nell’occhio del ciclone perché secondo la stampa molti cittadini della Florida potrebbero essersi contagiati durante l’ultimo Super Bowl in cui la popstar, in coppia con Shakira, si è esibita nell’intervallo del match tenutosi al Raymond James Stadium di Tampa, in Florida, con migliaia di persone accalcate nello stadio per assistere alla finalissima tra i San Francisco 49ers e i Kansas City Chiefs.

Sentita su questa possibilità, la cantante si era rifiutata di rilasciare qualsiasi commento in merito e aveva proseguito, come pare chiaro dalle immagini, la sua vita di sempre, del tutto incurante che il virus si stesse diffondendo anche a Miami, la città dove vive con Alex Rodriguez. Pare che la diva abbia preteso dalla palestra che le fosse aperta la porta sul retro in modo tale da avere a disosizione l'intera sala gym. E la direzione si è piegata al capriccio della star, attirandosi le critiche feroci degli altri suoi soci, a cui invece era stato consigliato caldamente di restare a casa in attesa di capire se il overnatore decidesse di chiudere temporaneamente le strutture sportive.

Adesso che la Florida è ufficialmente in quarantena in tanti sui social dubitano che J.Lo possa tornare ad allenarsi fuori dalle mura domestiche, "ma solo perché costretta, non per senso civico", scrivono in molti a cui non va giù l’atteggiamento divistico della Lopez che in pieno COVID-19 ha ignorato il cartello di divieto d’ingresso della sua palestra "con l’arroganza di chi crede che il virus colpirà solo gli altri, magari i meno abbienti, proprio lei che non fa che vantarsi di essere 'una del ghetto' ma è solo l'ennesima viziata celebrità a cui il successo ha dato alla testa".

Secondo molti l’entrare in una palestra che era stata già preventivamente chiusa al pubblico significa che "J.Lo crede che a lei non possa essere vietato un bel niente, si sente una divinità immune dal contagio di un virus però molto democratico che contagia ricchi e poveri". E infine: "La sua arroganza è pari alla sua stupidità se solo la guardia del corpo usa la mascherina per proteggersi e lei e il suo bellimbusto un bel niente".

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.