Joaquin Phoenix ringrazia il compianto Heath Ledger

Incetta di premi per Joaquin Phoenix, il quale si è aggiudicato di recente anche un SAG Awards: l'attore ha voluto ricordare Heath Ledger

Nuovo riconoscimento per il talentuoso Joaquin Phoenix, che ieri sera si è portato a casa un SAG Awards: un meritato riconoscimento per la sua magistrarle interpretazione di "Joker". L'attore ha sbaragliato la concorrenza battendo Christian Bale, Leonardo DiCaprio, Adam Driver e Taron Egerton, ma dedicando un pensiero profondo ad Heath Ledger. Quello che Joaquin definisce come un iconico Jokerm, nonché suo attore preferito, un ricordo molto apprezzato dalla platea per il giovane scomparso prematuramente a 28 anni.

Questo è il terzo riconoscimento per Phoenix dopo aver ricevuto un Golden Globe e un Critics Choice Award: una serie di premesse che fanno ben sperare per la notte degli Oscar, con il film "Joker" condidato a undici nomination, tra cui miglior film, regia e miglior attore protagonista. Durante la consegna del premio, Joaquin ha voluto tributare un riconoscimento anche nei confronti degli altri attori in lizza, considerandosi onorato di aver gareggiato contro colleghi di così alto livello.

Nonostante la bravura e il grande talento, Phoenix ha vissuto il suo percorso sempre un passo indietro rispetto ad altri colleghi, mancando più di una volta l'appuntamento con la statuetta dorata. Durante la premiazione ha voluto tessere le lodi di DiCaprio, che ha definito sua fonte di ispirazione per venticinque anni, presenza fissa nel suo cammino lavorativo e scelta principale durante tutti i provini a cui ha preso parte.

Un confronto che l'ha visto perdere l'occasione di interpretare molti ruoli poi assegnati a DiCaprio, fatto che gli ha comunque offerto l'opportunità di dedicarsi a ruoli molto più complessi, che hanno caratterizzato la sua carriera. Non solo parole di elogio per Leonardo, ma ache per gli altri colleghi presenti, bavissimi contendenti della stessa statuetta. Joaquin ha confessato di sentirsi onorato di far parte della grande comunità cinematografica, grazie anche alla ricca presenza di colleghi talentuosi, fonte di ispirazione.

Non stupisce quindi il ricordo finale dedicato a Ledger, un momento di serietà e tenerezza dopo le lodi tessute, tra una risata e qualche movimento goffo tipici di Joaquin. L'attore ha quindi concluso dichiarando: "di essere qui, sulle spalle del mio attore preferito Heath Ledger". Una celebrazione doverosa nei confronti dell'amico di lunga data, morto poco dopo la magistrale interpretazione di Joker ne "Il cavaliere oscuro", che gli è valsa una statuetta dorata, consegnata purtroppo postuma al suo decesso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.