Joe Jonas e Sophie Turner, matrimonio a sorpresa

Joe Jonas e Sophie Turner si sono sposati: la celebrazione a sopresa è avvenuta a Las Vegas subito dopo l'esibizione dei Jonas Brothers ai Billboard Music Awards

Matrimonio a sorpresa per il cantante Joe Jonas e l'attrice Sophie Turner che, al termine dei Billboard Music Awards, hanno celebrato la loro unione alla cappella L'Amour, all'interno della Little Wedding Chapel di Las Vegas. A officiare il tutto un sosia di Elvis, un classico per questo genere di unioni last minute, mentre Diplo ha documentato l'evento attraverso le sue Instagram Stories. I due, insieme da più di due anni e mezzo, non hanno atteso più di un secondo dopo aver ricevuto la licenza in mattinata rilasciata nella contea di Clark, nel Nevada.

Tra i presenti e testimoni della celebrazione molti dei partecipanti dei Billboard Music Awards dove i Jonas Brothers si sono esibiti trionfalmente. La coppia musicale Dan + Shay ha deliziato i parteciapnti con il loro successo "Speechless" mentre lo sposo attendeva la fidanzata in presenza dei due fratelli e testimoni. La protagonista di Game of Thrones è giunta presso il celebrante in totale look white, con tanto di velo di ordinanza, per poi scambiari i voti con il fidanzato e ora attuale marito. Dopo le promesse e la consegna degli anelli, i due si sono lasciati andare ad un bacio passionale, per poi posare insieme su una Cadillac rosa con tanto di occhiali alla Elvis: un must per Las Vegas.

Il matrimonio è del tutto ufficiale ma la coppia, dopo una serie di annunci rilasciati nel tempo con tanto di specifica di location, ha deciso per un evento fulmineo e originale. A questo sicuramente seguirà una cerimonia più classica con amici e parenti in quel di Parigi, con tanto di damigella d'onore speciale, ovvero Maisie Williams.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.