Per le nozze di Beatrice di York? Ci sarà il testimone più giovane della storia

Per il matrimonio di Beatrice di York ci sarà anche il figlio di Edoardo in un ruolo inedito che cambia l'assetto delle funzioni celebrative della famiglia reale

Per le nozze di Beatrice di York? Ci sarà il testimone più giovane della storia

In Inghilterra e all’interno della Corte inglese si cerca di tornare alla normalità dopo i recenti scandali conclamati. Sì, la Megxit è ancora un gravissimo problema da affrontare, ma si cerca di voltare pagina e di dimenticare quanto è accaduto. I riflettori ora sono puntati sul matrimonio di Beatrice di York, figlia del Principe Andrea e di Sarah Ferguson, e di Edoardo Mapelli Mozzi. Lui è un imprenditore originario dell’Italia, uno dei pochi che è riuscito a rapire il cuore della bella Beatrice. Come riportano le voci sul primo royal wedding di questo 2020, la coppia si sposerà il 29 maggio, sperando che lo spettro di Meghan Markle sia solo un pallido ricordo.

È il Daily Mail in un approfondimento pubblicato nel corso della giornata di venerdì 27 febbraio, che aggiorna i curiosi su quello che sarà un matrimonio reale sobrio e per nulla sfarzoso. Gli innamorati si scambieranno le promesse nella cattedrale di St James e, ad avere un ruolo principale nella cerimonia, sarà il piccolo Wolfie. È il figlio di Edoardo, ha solo tre anni ed è nato dalla precedente relazione che l’imprenditore ha avuto con Dara Huang. Lei è un famoso architetto di New York ed è stata la compagna di Mozzi fino alla fine del 2018, anno in cui si sono separati. Nel 2016 è nato il piccolo Wolfie, diminutivo di Christopher. Sarà proprio lui che porterà le fedi di Edoardo e Beatrice all’altare, e svolgerà anche una funzione importante nell’accoglienza degli invitati. In 68 anni di regno non si era mai vista una cosa del genere, ma come riportano le fonti vicine alla coppia,sarebbe stato lo stesso Edoardo a volere suo figlio per questo compito così importante.

"Sì, è proprio vero. Wolfie sarà il testimone", conferma la gola profonda al tabloid inglese. "L’investitura di Wolfie è un modo per dimostrare al bambino che è amato e ben voluto sia dalla madre biologica che dalla matrigna". Ovviamente anche l’ex di Mozzi sarà al matrimonio per monitorare l’operato del figlio. E così Wolfie sarà il più giovane membro (acquisito) della royal family a diventare testimone di nozze.

Come sempre però le buone notizie non viaggiamo mai da sole. Sull’evento tanto atteso, sorgono dubbi e perplessità sulla partecipazione di Meghan Markle. Unica vera mina vagante. E inoltre la Sovrana ha proibito l’uso agli invitati e ai sposi l’uso delle stanze di palazzo durante la cerimonia.