"La Regina l'ha saputo dalla tv": l'ira dei reali su Harry e Meghan

Un nuovo scatto di ribellione per Harry e Meghan, che hanno annunciato il loro “divorzio” dalla royal family senza avvertire la regina Elisabetta la quale sarebbe amareggiata e fa sapere attraverso un comunicato di Buckingham Palace che la decisione dei Sussex non sarà di facile attuazione

Quali sono le vere intenzioni di Harry e Meghan? La sera dell’8 gennaio scorso hanno annunciato pubblicamente il loro addio alla royal family. La decisione era nell’aria da un po’, ma i duchi di Sussex non sono stati così chiari nelle loro spiegazioni. Non solo. Vanity Fair e Royal Central riferiscono che Harry e Meghan non avrebbero avvertito la regina Elisabetta della loro scelta e neppure gli altri membri senior della royal family. A quanto pare Sua Maestà, il principe Carlo e i Cambridge avrebbero appreso la notizia dalla televisione. Un grave errore di valutazione e di strategia stando ai tabloid britannici.

La replica di Buckingham Palace non si è fatta attendere e tra le righe possiamo leggervi un astio malcelato. La risposta piccata del palazzo reale dice: “Le discussioni con il duca e la duchessa di Sussex sono in una fase iniziale. Comprendiamo il loro desiderio di un approccio diverso, ma queste sono questioni complicate e richiedono tempo per essere elaborate”. Vanity Fair riporta che la regina Elisabetta sarebbe “amareggiata, delusa e irritata” dal comportamento di Harry e Meghan. Sentimenti comprensibili, anche perché pare che i Sussex stessero già pianificando il loro futuro con l’aiuto della monarca, ma che i colloqui fossero ancora in una fase iniziale.

Una fonte reale del Daily Mail ha dichiarato: “È profondamente ingiusto per la regina, non merita di essere trattata in questo modo. La famiglia aveva capito che Harry e Meghan vogliono fare qualcosa di diverso ed era disposta ad aiutarli” e prosegue: “Hanno avuto il matrimonio che volevano, la casa che volevano, l’ufficio che volevano, i soldi che volevano, lo staff che volevano, i tour che volevano e avevano il sostegno della famiglia. Cosa vogliono di più?”. La royal family e il team di Harry e Meghan “si sentono pugnalati alle spalle”, riporta ancora Vanity Fair, anche perché i duchi avrebbero persino creato un loro sito web indipendente da quello dei Windsor mentre erano in Canada.

Eppure qualcosa non quadra nella decisione dei Sussex. Il loro messaggio di commiato dalla royal family, pubblicato sui social, non definisce bene il futuro che li attende. La coppia confessa di voler “fare un passo indietro come membri ‘senior’ della royal family e lavorare per diventare finanziariamente indipendenti, continuando a supportare pienamente Sua Maestà la regina” e poi aggiunge: “Pianifichiamo di bilanciare il nostro tempo tra il Regno Unito e il Nord America, continuando a onorare il nostro dovere verso la regina, il Commonwealth e i nostri patronati”.

Ci sarebbe una contraddizione di fondo nel discorso di Harry e Meghan. Vogliono restare nella famiglia reale e supportarla (dunque lavorare per il palazzo reale), oppure prendere la loro strada anche dal punto di vista economico? Non è ancora chiaro. Forse sperano di poter conciliare l’impegno reale con una vita più indipendente? Vedremo, ma in quest’ultimo caso percepirebbero lo stesso un appannaggio reale, magari in forma ridotta? In parole molto povere, vanno o restano e, soprattutto, quale sarà il ruolo dei contribuenti inglesi nelle loro vite?

Come abbiamo visto il comunicato di Buckingham Palace chiarisce che le scelte di Harry e Meghan non saranno di facile attuazione. Ci sono alcuni quesiti a cui rispondere. Il primo è quello economico che abbiamo appena visto. Il secondo riguarda i titoli, i privilegi e il ruolo nella linea di successione. Se i duchi andassero a vivere in Nord America, dovrebbero rinunciare al titolo di duchi di Sussex? Al Sun l’esperta Victoria Arbiter ha spiegato che Harry e Meghan non potrebbe vivere al di fuori dei confini inglesi:“a meno che non rinuncino a tutti i loro privilegi reali, i titoli, tutto ciò che ha a che fare con la loro vita come membri della royal family…”.

I Sussex dovrebbero firmare una dichiarazione di rinuncia formale, ma Harry non perderebbe il suo posto nella linea di successione. L’ascesa al trono è regolata dalla legge, non dai sovrani. Solo un atto del Parlamento potrebbe decretare l’esclusione del duca di Sussex. Però Harry e Meghan hanno spiegato nel loro post che non avrebbero intenzione di lasciare definitivamente il Regno Unito. A questo punto bisognerà vedere se la regina Elisabetta imporrà una scelta, oppure se studierà un nuovo ruolo per loro, trovando degli escamotage. Un altro dettaglio fondamentale riguarda la privacy e la sicurezza della coppia reale. Harry e Meghan cercano da mesi di ritagliarsi un loro spazio privato, ma anche se rinunciassero ai titoli e andassero a vivere dall’altra parte del mondo, non sarebbero mai del tutto due privati cittadini.

A maggior ragione se continuassero a essere i duchi di Sussex tra il Nord America e il Regno Unito. A questo si collega la questione della loro incolumità. I viaggi tra i due continenti prevedono dei costi (pagati da chi? Dai sudditi o dai Sussex?) e una organizzazione per la sicurezza molto più ampia precisa. Harry e Meghan sarebbero ancora più esposti. Infine se recidessero ogni legame con la royal family, non potrebbero più contare sugli uomini della security di palazzo, ma Harry rimane comunque un erede al trono, dunque non è ammissibile che la sua incolumità sia in balìa del caso. Dobbiamo attendere e capire cosa vogliono realmente Harry e Meghan e come la regina Elisabetta risponderà alle loro richieste.

“After many months of reflection and internal discussions, we have chosen to make a transition this year in starting to carve out a progressive new role within this institution. We intend to step back as ‘senior’ members of the Royal Family and work to become financially independent, while continuing to fully support Her Majesty The Queen. It is with your encouragement, particularly over the last few years, that we feel prepared to make this adjustment. We now plan to balance our time between the United Kingdom and North America, continuing to honour our duty to The Queen, the Commonwealth, and our patronages. This geographic balance will enable us to raise our son with an appreciation for the royal tradition into which he was born, while also providing our family with the space to focus on the next chapter, including the launch of our new charitable entity. We look forward to sharing the full details of this exciting next step in due course, as we continue to collaborate with Her Majesty The Queen, The Prince of Wales, The Duke of Cambridge and all relevant parties. Until then, please accept our deepest thanks for your continued support.” - The Duke and Duchess of Sussex For more information, please visit sussexroyal.com (link in bio) Image © PA

Un post condiviso da The Duke and Duchess of Sussex (@sussexroyal) in data:

Commenti
Ritratto di asimon

asimon

Gio, 09/01/2020 - 14:40

ma che andassero a lavorare per davvero questi due privilegiati senza alcun merito

timoty martin

Gio, 09/01/2020 - 16:46

Viziati e maleducati