La Rowling a chi pensa al suicidio: "La felicità c'è pure nei periodi bui"

La scrittrice ammette di aver pensato di togliersi la vita: "Ho attraversato dei momenti veramente difficili e sono piuttosto fiera di essere riuscita a uscirne"

La Rowling a chi pensa al suicidio: "La felicità c'è pure nei periodi bui"

"La felicità può essere trovata anche nel periodo più buio, solo quando ci si ricorda di accendere la luce". Il pensiero di Albus Silente è stato ripreso da J.K. Rowling, autrice della fotunatissima saga Harry Potter, per rispondere a un lettore che le chiedeva come avrebbe risposto a qualcuno che avesse "fallito a trovare il significato".

Nel 2008, durante un’intervista, la Rowling aveva ammesso di aver avuto pensieri suicidi quando era una madre single con difficoltà economiche e cercava di vedere pubblicato il proprio romanzo. "Le mie condizioni quando ero poco più che ventenne erano povere e sono davvero crollata - aveva raccontato la scrittrice - sto parlando di pensieri suicidi, non di 'sono un po’ triste'". "Non mi sono mai lontanamente vergognata di essere stata depressa - aveva poi ammesso - cosa c’è da vergognarsi? Ho attraversato dei momenti veramente difficili e sono piuttosto fiera di essere riuscita a uscirne".

Commenti