Morto Jacques Perrin. Fu "Salvatore" in Nuovo Cinema Paradiso

Jacques Perrin, attore e regista, è scomparso all’età di ottanta anni a Parigi

Morto Jacques Perrin. Fu "Salvatore" in Nuovo Cinema Paradiso

Morto "Salvatore" di Nuovo Cinema Paradiso. L’attore francese Jacques Perrin, noto appunto per il ruolo avuto in uno dei capolavori intramontabili del cinema, è scomparso all’età di ottanta anni. A dare la triste notizia sono stati proprio i parenti dell’artista citati dall’agenzia France Press.

“La famiglia – è scritto nella comunicazione trasmessa dal figlio Mathieu Simonet – ha l’immensa tristezza di informarvi della scomparsa del cineasta”. Un lutto, quindi, incolmabile per i francesi e inaspettato, soprattutto tenendo conto che avviene in un momento delicato come le elezioni presidenziali che si terrano tra qualche giorno.

Tra le più grandi pellicole non si può non menzionare “Cronaca familiare”, dove ha lavorato col grande Marcello Mastroianni. Stiamo parlando di un personaggio che ha operato per più di mezzo secolo nel mondo del grande schermo, come ha scritto la testata Le Figarò, sia dietro che davanti la cinepresa.

Perrin ha conquistato sia il pubblico francese che quello italiano. Passato alla ribalta non solo per l’interpretazione di “Salvatore” nel capolavoro di Giuseppe Tornatore, dove hanno fatto discutere e non poco i baci censurati, ma anche per "In nome del popolo sovrano”, dove ha indossato i panni del sacerdote Ugo Bassi. Allo stesso modo non sarà facile dimenticare quando ha interpretato un Lorenzo Fainardi innamorato perso della bellissima Claudia Cardinale nel film “Ragazza con la valigia” di Valerio Zurlini.

Ha vinto, inoltre, la Coppa Volpi alla mostra del cinema di Venezia. Bene anche la sua carriera da produttore. Non si può non ricordare che nel 1977 vinse l’Oscar per il miglior film straniero con “Bianco e nero a colori” di Jean-Jacques.

Negli anni ottanta, invece, si specializzò principalmente nei reportage, mentre ha deciso di chiudere una brillante carriera non solo col maestro Tornatore, ma sviluppando quella passione di sempre per gli animali. Uno tra gli ultimi importanti lavori, ad esempio, è stato “Il popolo migratore”, documentario sugli uccelli.

Commenti