Siracusa premia le voci e i supereroi: il Premio Accolla è giovane e fantasy

La sesta edizione del riconoscimento dedicato a uno dei grandi del doppiaggio lancia sei giovani, ne premia due, ospita stelle come Angelo Maggi, Emanuela Rossi e Domitilla D’Amico. E si regala una serata dedicata alla fantascienza

Due grandi doppiatori: Tonino Accolla e Oreste Lionello

Non era solo la voce di Jim Carrey, Tom Hanks, Mickey Rourke, Hugh Grant. Tonino Accolla era un genio. Della voce, del riadattamento, della direzione del doppiaggio. Così bravo da meritarsi nel 1991 il Nastro d'argento per il miglior doppiaggio: diede l’anima a Kenneth Branagh nell'Enrico V. Una gara di bravura tra l’attore e la sua voce.

Era la risata, celeberrima, di Eddy Murphy, era Homer Simpson, parole e voce, un vocabolario reinventato per la bisogna, un linguaggio nuovo e contemporaneamente fedele all’originale, un capolavoro persino meglio dell’originale.Per questo da sei anni, da quando Tonino non c’è più, Siracusa lo celebra, come si fa con un principe. Merito di Giuseppe Mandalari e Stefania Altavilla che ci hanno creduto quando non era facile, che si sono battuti anche quando sembravano soli. Il premio Tonino Accolla, edizione numero sei, premierà anche quest’anno il futuro nel nome del Maestro. In cento, aspiranti doppiatori iscritti a quindici scuole nazionali (distribuite tra Sicilia, Puglia, Campania, Lazio, Toscana, Veneto, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Basilicata), hanno partecipato alle selezioni. E sei, la sera del 27 giugno, si contenderanno il premio, in piazza Minerva, nel cuore della città.

Si misureranno in doppiaggi singoli e di coppia, verranno messe alla prova su tutte le sfumature del leggio e, come da tradizione, verranno premiati una voce maschile e una femminile. Giuria, come sempre, di qualità: Angelo Maggi voce di Tom Hanks e Bruce Willis; Emanuela Rossi (Michele Pfeiffer e Kim Basinger); Monica Ward (Gwyneth Paltrow e Jennifer Aniston); Alessandro Campaiola (Evan Peters, Taron Egerton), Domitilla D’Amico (Kirsten Dunst, Scarlett Johansson, Emma Stone). Un parterre di stelle che farà squadra con Franco Mirra, direttore di Fono Roma, e Adriano Pintaldi, presidente del Roma Film Festival, direttore del Fanta Festival, membro del David di Donatello. Il tema dell’edizione 2019 sarà quello dei supereroi: Avenger, X-Men, Spiderman, Superman, Wonder Woman. La fantascienza che si sposa con il barocco. Durante la serata sarà presentato un docufilm sulla storia del doppiaggio e uno stralcio del magnifico spettacolo teatrale “Il Doppiattore”, che Angelo Maggi ha portato a teatro con grande successo oltre ai premi all’eccellenza che verranno consegnati a Domitilla D’Amico e Monica Ward. La Faro Ensemble di Alessandro Faro accompagnerà dal vivo la serata eseguendo dal vivo le colonne sonore dei film che hanno come protagonisti i supereroi. Tonino Accolla non poteva essere amato di più. Dalla sua città e dal suo mondo. Come scriveva Jean de La Bruyere: l’armonia più dolce è il suono della voce di chi amiamo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.