"Ha sofferto molto negli ultimi anni". Il dolore per la morte di D'Orazio

Già poche ore dopo lo notizia, sui social scorrevano come lacrime i post degli amici per la scomparsa di Stefano D'Orazio, storico ex batterista dei Pooh

"Ha sofferto molto negli ultimi anni". Il dolore per la morte di D'Orazio

La morte di Stefano D'Orazio è stato un fulmine a ciel sereno per l'Italia. Come spesso accade, sono i sociali primi a diffondere la notizia e ieri sera non è stato diverso. Bobo Craxi l'ha annunciato al mondo con un tweet di getto, istintivo, probabilmente perché quel dolore era troppo grande da tenere dentro e irrazionalmente ha sentito la necessità di condividerlo con quante più persone possibili. C'è stato un momento di smarrimento sui social, ci si chiedeva se quelle parole fossero vere, se non fosse l'ennesima bufala che circola sul web. Quelle poche parole di Craxi sono rimbalzate rapidamente di telefono in telefono, tutti hanno cercato la smentita alla notizia che nessuno avrebbe mai voluto avere per poi fare un sorriso e dire: "Meno male, era solo l'ennesima fake news...". Invece no, non questa volta. Stefano D'Orazio ci ha davvero lasciati. Durante la notte sono iniziati ad arrivare sui social i primi messaggi, le prime parole di chi lo ha conosciuto, ha condiviso con lui pezzi di vita.

"Ho dato la notizia accidentalmente, ho scritto di getto. Stefano aveva sofferto molto negli ultimi anni, è stato poco bene, negli ultimi due o tre anni", ha detto questa notte Bobo Craxi ai microfoni de I Lunatici di Rai Radio2. Poco dopo il messaggio di Craxi è arrivato quello della sua famiglia artistica, i Pooh, per voce di Roby Facchinetti. "Stefano ci ha lasciato! Era ricoverato da una settimana e per rispetto non ne avevamo mai parlato... Oggi pomeriggio, dopo giorni di paura, sembrava che la situazione stesse migliorando... Poi, stasera, la terribile notizia. Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita, il testimone di tanti momenti importanti, ma soprattutto, tutti noi, abbiamo perso una persona per bene, onesta prima di tutto con se stessa. Preghiamo per lui", si legge nel profilo della band e in quello di Facchinetti.

"Sono disperata... Un pezzo del mio cuore", ha scritto Barbara d'Urso nel cuore della notte. La conduttrice era una delle più care amiche dell'ex batterista dei Pooh, che la volle fortemente come testimone di nozze al suo recente matrimonio. Ed è anche questo ricordo che la d'Urso, in un messaggio successivo ha voluto condividere: "Io per te ero 'Ursus' e tu per me 'Orazio'. Hai visto crescere i miei figli... Natali e Natali passati insieme... E non solo... Sei stato il primo a correre a Napoli dopo che il mio papà mi aveva lasciato... Mi hai voluto come tua testimone quando hai sposato Titti... Che ti ama tanto... E ora come faremo? Come? Disperata. Punto". Arriva dal cuore anche il messaggio di Francesco Facchinetti, uno dei "figli dei Pooh", cresciuto anche tra le braccia di Stefano D'Orazio: "Ciao zio SDO, in questo giorno di grande sofferenza per tutti noi io ti voglio ricordare così: alla tua batteria. Quella batteria infinita, grandissima, che è diventata il tuo simbolo: la batteria di Stefano D'Orazio. Grazie della tua gentilezza, del tuo animo nobile e grazie per essere stato sempre vicino a mio papà. Salutami Valerio, i miei nonni e lo zio Tato. Ti ho voluto bene e tu ne hai voluto a me... Buon viaggio nei tuoi Giorni Infiniti".

Poco prima di mezzanotte, avute purtroppo le prime conferme, i tre conduttori sostitutivi di Tale e quale show si sono ritrovati a centro palco. "Ho conosciuto Stefano D'Orazio bene, molto bene, un paio di anni fa. Siamo rimasti amici, ci siamo mandati messaggi. Sapere della sua scomparsa così è stato veramente un trauma, non melo aspettavo. Non sapevo avesse una malattia pregressa ma il Covid ha colpito ancora. Il Covid non si ferma", ha detto con la voce spezzata dal pianto Loretta Goggi. E poi Caterina Balivo: "Senza parole per la perdita di Stefano D'Orazio, storico batterista dei #Pooh, band che ha segnato la storia della musica italiana. Questo 2020 non finisce più di sconvolgerci. Buon viaggio #stefanodorazio. Un abbraccio grande a Tiziana, sua moglie". E ancora Lorella Cuccarini: "Un dolore immenso. A Dio, Stefano". Ma sono tanti gli amici famosi che si sono uniti in un messaggio di commiato per l'exbatterista dei Pooh. Da Alessia Marcuzzi ad Antonella Clerici, il cantante Raf, Enrica Ruggeri, Saturnino Celani, Simona Ventura, e tanti altri.

Anche Matteo Salvini questa mattina ha voluto ricordare Stefan D'Orazio: "Grande tristezza nell'apprendere della scomparsa di Stefano D'Orazio, storico batterista dei Pooh. Ha regalato musica, emozioni, poesia a intere generazioni, ha datolustro al nome e all'arte dell'Italia nel mondo. Una preghiera e un abbraccio commosso ai suoi cari, ai suoi colleghi e compagni di vita, a tutti quelli che gli hanno voluto bene".

In tarda mattinata è stato trasmesso un comunicato stampa da parte di sua moglie, Tiziana Giardoni, sposata poco più di tre anni fa. "Ho perso una parte di me stessa, Stefano era la mia forza, il mio sorriso, mi mancherà tutto di lui", ha scritto la donna. Nel comunicato sono state, quindi, chiarite le cause del decesso: "Era ricoverato da una settimana presso la struttura Columbus del Policlinico Gemelli di Roma. Era in via di guarigione da una patologia che stava curando da circa un anno e al lavoro su alcuni progetti che gli stavano molto a cuore, quando è risultato positivo al Covid che ha compromesso irrimediabilmente il suo stato di salute".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento