Su Disney+ arriva “Hawkeye”, la nuova serie firmata Marvel

Leggerezza di fondo, azione ben coreografata e grande alchimia tra i protagonisti garantiscono un avvio scanzonato e piacevole al nuovo capitolo (collaterale) della saga Avengers

Su Disney+ arriva “Hawkeye”, la nuova serie firmata Marvel

Hawkeye è la nuova serie originale Marvel Studios i cui primi due episodi sono disponibili da oggi su Disney+. Ambientata a New York City dopo gli eventi del film “Avengers: Endgame” (2019), rappresenta l’ennesima espansione del Marvel Cinematic Universe.

La storia si articola in sei episodi: dopo i primi due (gli unici dati da visionare in anteprima alla stampa), rilasciati in contemporanea in data odierna, ne verrà trasmesso uno a settimana.

Avendo come protagonisti Clint Barton (Jeremy Renner), noto Avenger, e una nuova eroina in erba, l’abile arciera Kate Bishop (Hailee Steinfeld), “Hawkeye” costituisce sia uno spin-off che una origin story.

In seguito a una serie di circostanze, i due si trovano ad affrontare i nemici del passato di Ronin e a tentare di smascherare una cospirazione criminale, in quella che è la settimana precedente al Natale, festività che Clint farà di tutto per trascorrere in tempo in famiglia. L’ambientazione newyorkese regala fascino, il tono è scanzonato e, nel complesso, siamo in un action ironico e divertente che ha nella giovane protagonista una garanzia di freschezza.

Dalla commistione generazionale data dal rapporto mentore-allieva al centro del racconto nascono situazioni spassose. Da un lato abbiamo un uomo di mezz’età burbero e stanco dopo aver cooperato con androidi e divinità al salvataggio del mondo, desideroso soltanto di mantenere un basso profilo e di riposarsi assieme alle persone care, dall’altro una ragazza di buona famiglia, esperta in arti marziali e cresciuta con il mito di Occhio di Falco, smaniosa di fare la differenza compiendo azioni spericolate che le regalano guai a non finire.

Dramma poliziesco, momenti emotivi e siparietti umoristici si bilanciano nella narrazione proprio come la vena gioviale e indomabile della giovane protagonista va a equilibrare la serietà e il cinismo cui sarebbe incline per indole il suo compare più agé, passato dalle battaglie galattiche alle guerriglie urbane contro loschi individui, ma anche pronto a non prendersi troppo sul serio.

Una specie di action natalizio incentrato su due (super)eroi e sulle loro famiglie, le cui due puntate d’esordio, che gettano le basi delle successive, sono focalizzate sulla caratterizzazione dei personaggi principali e sulla loro idea di “felicità”.

Occhio di Falco, debuttando come protagonista, esce finalmente dalle retrovie e comincia a farsi conoscere meglio. Il suo appeal sta nella ritrosia da anti-divo che diventa fonte di ilarità una volta accostata alla goffa fame di ribalta della ventenne a cui si trova, con riluttanza, a fare da figura paterna.

L’intreccio è agli inizi ma il potenziale c’è.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti