Le 10 frasi di Maurizio Sarri contro la Juventus

Ora che è diventato il nuovo allenatore della Juventus, Maurizio Sarri dovrà giustificare a tifosi e giornalisti il perché della sua decisione di andare nel club da lui criticato più volte in passato. Ecco le sue 10 frecciate alla Vecchia Signora

Chi l'avrebbe mai detto? È la domanda che la maggior parte dei tifosi italiani, a prescindere dalla loro fede calcistica, si sono fatti nel momento in cui la Juventus ha annunciato l'ingaggio di Maurizio Sarri come nuovo allenatore. Decisione che pone fine a una telenovela lunga un mese nella quale una parte della stampa italiana non ha creduto, anzi, non ha voluto credere in quella che a molti sembrava una follia. Per tre anni, infatti, il "comandante" Sarri ha guidato l'esercito del Napoli ingaggiando contro la Vecchia Signora una lotta senza esclusione di colpi, anche verbali. A tal proposito, basta fare una ricerca sul web per ripescare alcune delle dichiarazioni al vetriolo che l'ex allenatore del Chelsea ha fatto sul conto della società degli Agnelli e dei suoi tifosi, arrivando persino a mostrare il dito medio per rispondere alla "calda" accoglienza riservata al Napoli da alcuni supporter della Juventus.

Ecco la lista delle 10 frasi di Sarri contro la Juventus.

"Tifare Juventus? È un difetto"

25 settembre 2015, il Napoli si appresta a sfidare la Juventus. In conferenza stampa, Sarri parla del divieto di trasferta al San Paolo per i tifosi bianconeri. "Io penso che le responsabilità siano individuali, le pene collettive non mi piacciono. La maggior parte dei sostenitori della Juventus sono brave persone, hanno solo il difetto di tifare Juve. Chi sbaglia deve andare in galera". E poi: "Sulla Juve la penso come i tifosi, ho il loro stesso retro-pensiero ma non fatemi entrare nei dettagli".

"Per ottenere un rigore bisogna avere la maglia a righe"

8 novembre 2015, il Napoli ha appena battuto 1-0 l'Udinese. In conferenza stampa, Sarri si lamenta per un possibile rigore non dato ai partenopei. "Come può avere un rigore il Napoli? Bisogna fare le maglie a righe". Evidente il riferimento alle strisce bianche e nere della maglia della Juventus.

"La Juve ha avuto meno possesso palla del Benevento"

1 dicembre 2017, Napoli battuto in casa 1-0 dalla Juventus, marcatore Higuain. Sconfitta mal digerita da Sarri il quale fa riferimento così al dato sulla supremazia territoriale degli azzurri: "Non siamo calati, il dato sulla supremazia territoriale contro lo Juventus è stato superiore a quello con il Benevento". Come a dire che i bianconeri hanno giocato peggio dell'ultima in classifica...

"Io alla Juve? Ci sono gli estremi per una querela"

9 febbraio 2017, forse la frase di Sarri più nota tra quelle contro la Juventus. Parlando con i giornalisti, gli viene chiesto di un suo presunto incontro con un dirigente bianconero. "Io alla Juventus? Forse ci sono gli estremi per una querela", risponde serissimo.

I calendari che favorirebbero la Juve

21 gennaio 2018, Sarri si lancia in una filippica contro la Lega Calcio sulla questione dei calendari. "Vedendo il calendario, la Juve ha gare abbastanza abbordabili, a parte che per la Juventus lo sono tutte, e questo potrebbe metterci pressione. Penso sia stato un errore mastodontico fatto dalla Lega, in alcune gare si poteva mediare e creare soluzioni simili, quindi o giocare in contemporanea o fare giocare qualche gara avanti noi. Si è verificata una combinazione su un milione. Mi dispiace, sono certo che si sia verificata in buona fede, ma un minimo di dubbio sulle capacità di chi deve organizzare queste cose mi viene".

"Cosa penso del gol della Juve? Meglio non dirlo"

4 marzo 2018, il Napoli perde con la Roma partita e un pezzo di scudetto. Infatti, la Juve vince a Roma contro la Lazio grazie a un gol nel recupero di Dybala. Il commento di Sarri: "Il mio primo pensiero alla rete della Juve? È meglio che non lo dico".

"Napoli sarà sempre squadra del mio cuore"

22 aprile 2018, il Napoli ha appena battuto la Juventus a Torino e Sarri commenta: "Sento molto la responsabilità di dare soddisfazioni a questo popolo. Il Napoli sarà sempre la mia squadra del cuore. Quando smetterò, a chi mi chiederà chi hai allenato risponderò subito il Napoli, indipendentemente dalle squadre che potrò allenare nel futuro".

Il dito medio ai tifosi della Juve

È sempre il 22 aprile 2018, prima della partita il pullman del Napoli viene bersagliato di insulti e sputi. Sarri, che occupa uno dei sedili più vicini all'autista, si lascia "scappare" un dito medio. Non è una frase, ma gli effetti sono ancora più devastanti.

"Con un sistema più povero si impoveriscono anche i ricchi"

29 aprile 2018, il giorno dello scudetto perso in albergo. La Juve batte l'Inter in rimonta, il Napoli crolla a Firenze. Sarri tira una frecciata alla Juve e a tutto il sistema-calcio: "La gente non ha più fiducia nel calcio italiano? Bisogna pensare solo al campo senza secondi pensieri, io non voglio pensare a nient'altro. Nella vita tutto finisce, quindi prima o poi finirà anche quello che vediamo in Italia. Il rischio è perdere tanti appassionati che hanno la sfortuna di tifare squadre che sanno di non vincere mai. Impoverendo il sistema, si impoveriscono anche i più ricchi"

"Inter-Juve? Ho ancora mal di pancia"

7 settembre 2018, in un'intervista a Il Mattino il neo tecnico del Chelsea parla del titolo solo sfiorato qualche mese prima. "Lo scudetto? Mi capita di ripensarci. Sarebbe stato il coronamento di una storia straordinaria, di un sogno mio, della squadra e di tutta la città. Qualcuno ha fatto ironia, ma chi ha fatto sport sa che abbiamo perso lo scudetto in albergo a Firenze. Mal di pancia per Inter-Juve? Sì. Perché quello che è successo il giorno dopo è la conseguenza di quella partita".

10 frasi, o meglio 10 considerazioni, di cui sicuramente gli verrà chiesto conto nella conferenza stampa di presentazione come nuovo allenatore della Juventus in programma giovedì 20 giugno alle ore 11 presso l'Allianz Stadium.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Libero 38

Lun, 17/06/2019 - 13:32

Solo un uomo di .....come sarri dopo aver detto di tutti i colori contro i gobbi ora rinnega se stesso e accetta di allenarli.

Giorgio5819

Lun, 17/06/2019 - 13:49

...quindi ora si impegnerà allo spasimo per far perdere la juventus, per favorire il Napoli, sbagliando la preparazione delle partite, la tattica, le formazioni.... :D .....fantastico.

andralib

Lun, 17/06/2019 - 16:21

...non ha bisogno di impegnarsi più di tanto...uno che perde lo scudetto come l'ha perso lui....

Geegrobot

Lun, 17/06/2019 - 17:49

Mamma che coraggio a prendere uno così, ma cosa gli è saltato in mente alla dirigenza della juve? Vuol dire non rispettare i tifosi e pensare solo a vincere , prendendo Sarri vuol dire che quello che ha detto e vero! Ma si tanto abbiamo dei tifosi che al primo trofeo vinto dimenticano in fretta penseranno. Secondo me non sarà così intanto disertare il ritiro oppure fischiario fino a svenire

Agus

Lun, 17/06/2019 - 17:58

I dirigenti della Juve devono essere rimbambiti tutti per prendere un uomo del genere