"L'Inter ha presentato un'offerta ufficiale per Eriksen". Fatta per Moses

Il direttore sportivo dell'Inter Ausilio si è sbilanciato su Eriksen: "Ci siamo presentati in maniera ufficiale al Tottenham". Moses è a Milano: domani visite e firma

L'Inter ha rallenatato la sua corsa scudetto con i due pareggi consecutivi maturati contro l'Atalanta di Gian Piero Gasperini e il Lecce di Fabio Liverani ma il tecnico salentino può sorridere dato che Beppe Marotta e Piero Ausilio stanno pian piano accontentando le richieste del loro allenatore. Dopo Ashley Young dal Manchester United, è fatta per Victor Moses, l'esterno nigeriano ex pupillo di Conte al Chelsea.

Il classe '90 è tornato ai Blues in questo mercato di riparazione dopo l'esperienza non troppo esaltante in Turchia tra le fila del Fenerbahce. Domani sosterrà le visite mediche e dopo firmerà il suo contratto che lo legherà al club di viale della Liberazione. Moses arriva all'Inter in prestito con diritto di riscatto e sarà una valida alternativa sugli esterni dato che Kwadwo Asamoah continua ad avere problemi fisici e dato che i soli Cristiano Biraghi e Antonio Candreva non possono bastare visto che Federico Dimarco e Valentino Lazaro saranno ceduti. Con il rientro di Danilo D'Ambrosio e con Young e Moses l'Inter si è rifatta il look sugli esterni.

Ausilio conferma Eriksen

Il direttore sportivo dell'Inter Piero Ausilio è uscito allo scoperto a dieci giorni dalla fine del mercato su Christian Eriksen. Ecco le sue parole a Sportmediaset: "Eriksen? "Noi ci stiamo provando. Ci siamo presentati in maniera ufficiale al Tottenham. Il danese un grandissimo giocatore e quindi è normale che in molti pensino a lui. La situazione è complicata ma cercheremo di potarla a casa".

Il dirigente dall'Inter ha poi risposto duramente a Gianluca Petrachi, ds della Roma, che aveva parlato di cortocircuito tra Marotta e lo stesso Ausilio nell'affare Spinazzola-Politano saltato all'ultimo: "Parla di cortocircuito ? Probabilmente perché l'ha vissuto alla Roma. Io credo che ci voglia educazione, rispetto e professionalità. Si guarda in casa propria e non in quella d'altri. Io non guardo alla Roma. All'Inter tutte le questioni sono gestite in armonia".

Ausilio è poi tornato a parlare di Matteo Politano che al momento è rimasto all'Inter ma che sembra possa partire da qui al 31 gennaio: "Matteo è un patrimonio importante del club, ma se dovesse presentarsi un'altra situazione cercheremo di accontentare il ragazzo e se dovesse andare via vedremo di trovare qualche soluzione per migliorare la squadra". Chiusura dedicata ad una condizione fondamentale in questo mercato, ovvero il pareggio di bilancio: "Faremo il punto sulla situazione con il mister, perché le entrate e le uscite si devono compensare, bisogna fare uno zero a zero".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.