A Rio Basile entra nella storia: è il 200° oro azzurro ai Giochi

Basile ha regalato all'Italia la 200esima medaglia d'oro. Il 21enne di Rivoli ha bruciato le tappe e si è affermato con grandissima autorevolezza

A Rio Basile entra nella storia: è il 200° oro azzurro ai Giochi

Fabio Basile si regala e consegna all'Italia la medaglia d'oro numero 200 nella storia dei giochi olimpici azzurri. Il 21enne di Rivoli ha trionfato nel judo nella categoria fino a 66 chilogrammi. In finale ha battuto il sudcoreano An Baul ma il suo percorso è stato netto fin dal primo incontro.

Negli ottavi di finale ha avuto la meglio sull'azero Nijat Shikhalizada, grazie ad un ippon e si è ripetuto quarti di finale, sempre con un ippon, dove ha sconfitto il mongolo Tumurkhuleg Davaadorj. In semifinale si è sbarazzato dello sloveno Adrian Gomboc e in finale ha fatto fuori il sudcoreano. La sua crescita, in questi mesi, è stata davvero esponenziale, questa medaglia d'oro lo incorona come uno dei giovani Judoki più forti in circolazione.

Il classe 94 ama l’attacco, ha grandi dosi fisiche e immense basi tecniche e sarebbe stato pronto al 100% per Tokyo 2020, ma si può ampiamente affermare che abbia bruciato le tappe. Basile, finora, aveva messo in bacheca un oro, un argento e due bronzi tra Europei e Mondiali giovanili. Alla sua prima partecipazione Olimpica si prende un oro che lo incorona e lo fa entrare di diritto nell'Olimpo dei più grandi: ne sentiremo parlare ancora di questo ragazzo che, a soli 21 anni, si è messo al collo una medaglia pregiatissima e pesantissima.

Commenti