Bonucci assolve Cutrone che si difende: "Messa in dubbio la mia lealtà"

Bonucci ha difeso il suo compagno di squadra, reo di aver segnato con il gomito. Cutrone ha poi specificato: "Mi dispiace venga messa in dubbio la mia onestà"

Bonucci assolve Cutrone che si difende: "Messa in dubbio la mia lealtà"

Il Milan ha vinto 2-1 contro la Lazio e ora le ambizioni europee dei rossoneri sono più vive che mai. Cutrone ha segnato il gol dell'1-0 con il gomito e non con la testa, ingannando un po' tutti i 50.000 di San Siro. Ora l'attaccante classe '98 rischia una squalifica per condotta antisportiva ma il suo compagno di squadra l'ha assolto: "Se è stato concesso vuol dire che è stato valutato in questa maniera, la colpa è mia: se l’avessi toccata prima non ci sarebbe stato nemmeno il dubbio".

Ieri sera al termine del match Simone Inzaghi ha rimproverato Cutrone per il suo gesto antisportivo. Il ventenne prodotto della cantera del Milan, però, non ci sta e su Instagram ha spiegato: "Ho rivisto le immagini del gol, in un momento di adrenalina e istinto ho avuto la sensazione di colpire la palla in maniera regolare. Ci tengo comunque a dire che il mio non è stato un gesto volontario e mi spiace che venga messa in discussione la mia onestà".

Commenti