Bufera su Vidal: bacia lo stemma della Juventus. Ma poi porta in vantaggio l'Inter

Arturo Vidal è stato protagonista di un episodio spiacevole prima di Inter-Juventus. Il cileno ha infatti baciato lo stemma bianconero sulla giacca della tuta di Chiellini. Gesto voluto o casuale? Social roventi

Bufera su Vidal: bacia lo stemma della Juventus. Ma poi porta in vantaggio l'Inter

Bufera social e non solo su Arturo Vidal prima del derby d'Italia Inter-Juventus. Il cileno, infatti, grande ex della partita è stato immortalato dalle telecamere intento a baciare lo stemma del club bianconero impresso sulla felpa di Giorgio Chiellini. Il cileno, infatti, prima della partita ha salutato i suoi ex compagni di squadra, tra cui proprio il capitano della Juventus, con cui ha vinto la bellezza di quattro scudetti e giocato una finale di Champions League, persa poi contro il Barcellona nel 2015.

Tifosi inviperiti

Il bacio galeotto di Vidal è stato inquadrato perfettamente dalle telecamere: ora resta solo da capire se sia stato un gesto volontario, come credono in molti, o casuale:

I tifosi dell'Inter, però, almeno la maggior parte sui social se l'è presa con l'ex di Bayer Leverkusen, Bayern Monaco e Barcellona con insulti di ogni genere: "Gobbo infiltrato", "Nella sua carriera Vidal ha preso almeno 20-30 mil. di stipendi dalla Juve e non ha visto un euro dal Inter. Quale simbolo doveva baciare?" e ancora: "Chiudetelo in uno sgabuzzino e buttate via la chiave, gobbo maledetto "Lo capisco Vidal Baciare Chiellini non è una bella cosa e quindi ha preferito lo stemma della Juve".

Il gol dell'ex

Vidal è ancora ignaro della bufera che ha innescato ma in campo è entrato sicuramente con un piglio deciso portando anche in vantaggio l'Inter con un gran colpo di testa, su assist di Nicolò Barella.

Chissà se questo gol, il primo in campionato con la maglia dell'Inter, in un match proprio così importante potrà cancellare il gesto del cileno che rishia di finire nuovamente nel tritacarne mediatico per questa presunta mancanza di professionalità.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?