Buffon: "Italia, serve concentrazione. Scansarsi? Mai detto"

Buffon ha parlato della sfida contro il Liechtenstein predicando calma e concentrazione. Il capitano è quasi arrivato a 1000 partite ufficiali con l'Italia

Buffon: "Italia, serve concentrazione. Scansarsi? Mai detto"

Gianluigi Buffon ha le idee chiare e in vista del match di questa sera che l'Italia giocherà contro il Liechtenstein vuole tenere alta la concentrazione visto che l'avversario sulla carta è morbido: "Contro le Fær Øer abbiamo vinto due volte con grossi brividi. Speriamo di disputare una buona gara e di non subire gol. Sono partite complicate, sulla carta partiamo favoriti, ma se non hai l'umiltà di preparare bene la gara e la cattiveria giusta rischi di fare delle brutte figure nelle sporadiche occasioni in cui vieni chiamato in causa. Non mi posso permettere e, più in generale, la squadra domani non si potrà permettere brutte figure. Sono arrivato quasi a 1000 partite ufficiali? Questo è un piacere, sono tante e sono sinonimo di fortuna e di una certa professionalità. Se non hai quella 1000 partite non puoi disputarle".

Buffon ha poi parlato ai microfoni della Rai, delle polemiche montate in seguito alla sue presunte dichiarazioni di qualche giorno fa: "Le parole che mi sono state attribuite? Mi si può dire tutto, tranne tacciare di ipocrisia: non mi faccio tirare per la giacca. Tutto quello che è accaduto fa parte della fantavita, io vivo nella vita. Il verbo scansare? Non ho mai parlato di nulla, non dovrei nemmeno esser qui a dirlo".

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento