La strana profezia su Mandzukic. Cassano: "Vi dico perché al Milan farà fatica"

Cassano si è mostrato perplesso in merito all'acquisto di Mandzukic da parte del Milan. L'ex attaccante della Roma ne ha avute anche per il centrocampista dell'Inter Nicolò Barella

Milan ed Inter si stanno giocando punto a punto lo scudetto e a una giornata dal termine del girone d'andata i rossoneri vantano 3 punti di vantaggio sui nerazzurri. Basterà un pareggio contro l'Atalanta di Gasperini per laurearsi campioni di inverno ma il reale obiettivo del Diavolo, come quello della Beneamata, è quello di riportare lo scudeto a Milano. Per questa ragione il club rossonero ha deciso di rinforzare la rosa di Stefano Pioli aggiungendo giocatori di qualità ed esperienza ad una squadra già ricca di talento. Uno di questi calciatori è una vecchia conoscenza della Serie A e della Juventus come Mario Mandzukic ma non tutti sono certi del rendimento del 34enne croato come Antonio Cassano.

Cassano scettico

Durante la consueta diretta alla Bobo Tv in compagnia di Christian Vieri, Daniele Adani e Nicola Ventola, infatti, l'ex talento di Bari Vecchia ha mostrato diverse perplessità sull'ingaggio da parte del Milan dell'ex attaccante di Atletico Madrid e Bayern Monaco: "Se Ibra non gioca, gioca Mandzukic? Non lo so Bobo, è un anno e mezzo che è fermo. Secondo me farà una gran fatica, per me quando manca Ibra devi mettere Rebic o Leao punta centrale perché ci vuole un mese per riprendere la forma dopo che stai fermo così tanto. Il Milan ha preso un nome che non so quanto sarà utile".

FantAntonio a sorpresa

Cassano ha poi lasciato tutti a bocca aperta parlando di Nicolò Barella che si sta consacrando come uno dei migliori centrocampisti italiani in circolazione in Italia e in Europa a suon di ottime prestazioni con la maglia dell'Inter e della nazionale di Roberto Mancini. "Non mi piace. Il mio prototipo di giocatore ha grande qualità e intelligenza: Barella può stare in una grande, ma non mi piace e non mi esalta. Mi piace di più Locatelli, è un giocatore forte di grande qualità: io nella mia squadra prendo Locatelli. Anche Sensi mi piace di più di Barella", questo il commento al veleno di Cassano.

I tifosi dell'Inter si sono rivoltati a queste parole del loro ex giocatore sui social con parole dure nei confronti dell'ex di Roma e Real Madrid: "Ragazzi, Antonio Cassano: Fallimenti calcistici Roma Real Milan Inter Samp. Fallimenti televisivi: Tiki Taka (fallire li ce ne vuole). Nel calcio non lo vuole nessuno...Solo Bobo perché amico lo fa parlare per tenerezza", uno dei tanti commenti nei confronti di FantAntonio che non è nuovo ultimamente ad attacchi all'Inter e ai suoi calciatori.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

yorkshire22

Mer, 20/01/2021 - 15:36

Mi ricordo solo di una persona ingrata. Portava la maglia del Milan quando ebbe un serio problema al cuore e sia la società che i tifosi si fecero in quattro per lui. Lui, per attaccamento ai colori dell'Inter fece fatica a ringraziare. Atteggiamento incomprensibile.

Giorgio Mandozzi

Mer, 20/01/2021 - 17:13

Per quello che dice avrà, come tutti, il 50% di possibilità di imbroccarla. Di fatto rimane una certezza: se avesse avuto maggiore intelligenza avrebbe fatto un'altra carriera. Ma forse a lui va bene così.

redy_t

Gio, 21/01/2021 - 11:43

Ero scettico sulla venuta di Mandukic al mio Milan. Ma ora, dopo aver letto le parole di tal Cassano che non ne ha imbroccata una in vita sua, mi sono ricreduto. Andrà tutto benissimo.

Libero 38

Gio, 21/01/2021 - 14:14

Il bullo di bari vecchia la solo cosa che dovrebbe fare andare a raccogliere i carciofi.

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Gio, 21/01/2021 - 14:37

Dobbiamo subirci pure il verbo del Gordino le cui affermazioni sconvolgenti sono le seguenti: Mandzukic farà fatica, pare per un mese, perché è fermo da un anno e mezzo (monsieur de Lapalisse, tiè!) mentre Locatelli e Sensi, quest'ultimo spesso e volentieri rotto, sono meglio di Barella. Al momento certo che no, poi vedremo. Fastidioso il titolo del paragrafo: FantaAntonio a sorpresa. FantAntonio, soprannome giornalistico appiccicato a un giocatore di pallone ma non certo di calcio.