Champions league: non solo juve, anche Immobile e Balotelli in copertina

La prima giornata di Champions League, andata in scena ieri, regala le prime sorprese. I vicecampioni dell'Atletico Madrid sconfitti 3 a 2 dall'Olympiakos, il Benfica perde in casa con lo Zenit San Pietroburgo. Vince la Juve, Balotelli ed Immobile guidano Liverpool e Borussia Dortmund alla vittoria

Ciro Immobile

Non solo Juve nella prima giornata di champions 2014/15. In campo anche tante altre big e non sono mancate le sorprese

Atletico Madrid battuto, la Juve piega il Malmo

Nel girone A i campioni di Spagna dell'Atletico Madrid non riescono ad uscire indenni dal caldissimo stadio dell'Olympiakos. I Greci vincono 3 a 2 e sembrano pronti a competere per la qualificazione agli ottavi di finale. Le reti degli Ellenici sono state segnate dal giovane terzino francese Masuaku, dall'ex Barcellona Afellay e da Mitroglu, tornato a casa dopo la breve parentesi al Fulham. Le reti di Mandzukic e Griezmann non riescono a colmare le lacune difensive mostrate dalla squadra di Simeone, reduce dalla sorprendente vittoria in campionato contro i rivali del Real Madrid. 
La Juve batte in casa 2 a 0 gli svedesi del Malmoe con una doppietta di Carlos Tevez, che rompe il pluriennale digiuno di gol in Champions League, finalizzando uno scambio con Asamoah e chiudendo il match con un calcio di punizione a pochi secondi dal fischio finale. 

Real Madrid e Liverpool, buona la prima

Nel girone B il le Merengues demoliscono in casa il Basilea dell'ex bianconero Paulo Sousa con un eloquente 5-1 (autogol Suchy, Bale, Ronaldo, James Rodriguez, Benzema). In casa Real brillano tutte le stelle ma la fase difensiva resta ancora un'incognita. Oltre al gol del giovane Gonzalez, gli Sizzeri sprecano alcune facili occasioni ma si arrendono davanti al talento degli Spagnoli, guidati da un Modric in grande spolvero nelle vesti di suggeritore e dal solito Cr7 giunto alla 53 rete in champions in 52 incontri! Il Liverpool batte a fatica per 2 a 1 i Bulgari del Ludogorets, ben organizzati in difesa e molto pericolosi in contropiede. Apre le marcature l'ex milanista Balotelli, pareggia Abalo. Allo scadere Gerrard realizza su rigore il goal della vittoria, propiziato da un errore imperdonabile del portiere Borjan.

Zenit corsaro in Portogallo, il Monaco festeggia con una vittoria

Lo Zenit San Pietroburgo batte a sorpresa i portoghesi del Benfica (0-2), finalisti nell'ultima edizione dell'Europa League, con i gol di Hulk e Witsel. I Portoghesi non riescono a rimontare, sfiduciati dall'espulsione del portiere, ex Giallorosso, Artur. Il Monaco, assente da tempo in Champions League, festeggia il ritorno con una vittoria di misura (1-0) sui tedeschi del Bayer Leverkusen, firmata Joao Moutinho. Il gruppo C si dimostra sin da subito dall'esito incerto, con l'assenza di squadre nettamente favorite per l'approdo agli ottavi di finale. 

Esordio con gol per Immobile, Prandelli stecca la prima

Il Borussia Dortmund batte 2-0 in casa gli inglesi dell'Arsenal con 2 gol siglati da vecchie conoscenze del campionato italiano: Ciro Immobile, al suo primo gol in Champions League, e Aubameyang, cresciuto nelle giovanili del Milan. Esordio negativo per il Galatasaray di Prandelli (1-1) che non riesce a battere in casa l'Anderlecht. Belgi in vantaggio con Praet, raggiunti allo scadere da Yilmaz. Prestazioni incolori per gli ex del campionato italiano Felipe Melo, Dzemaili, Sneijder e Pandev.