Coronavirus, il team Raiola scende in campo con una donazione

Il team di Raiola con un video su Instagram ha voluto annunciare che scenderà in campo contro il coronavirus: "Doneremo respiratori e mascherine ad alcune delle principali strutture ospedaliere in Italia"

In questo momento difficile per via della pandemia da coronavirus che ha travolto il mondo intero diversi sportivi hanno dato dimostrazione di avere un cuore grande: i due fuoriclassi del tennist Novak Djokovic e Roger Federer, ad esempio, hanno donato un milioni di euro e un milione di franchi ai rispettivi paesi, Cristiano Ronaldo ha donato letti per la terapia intensiva in Portogallo, Romelu Lukaku ha fatto una donazione per l'ospedale San Raffaele di Milano, Gennaro Gattuso ha regalato un'ambulanza per il suo paese, Corigliano Calabro e tanti altri si sono spesi in prima linea in questa battaglia per aiutare ospedali e staff sanitario in Italia e in Europa.

In questa fase è necessario l'aiuto di tutti e anche l'entourage di Mino Raiola è sceso in campo contro il coronavirus e con un video postato su Instagram, dal titolo "We are one against Covid-19", ha annunciato l'iniziativa del suo team. Nel video si vedono tanti assistiti del team Raiola da Gigio Donnarumma, Giacomo Bonaventura, Alessio Romagnoli del Milan, Matthijs de Ligt della Juventus, Stefan de Vrij dell'Inter (non del team di Raiola ma coinvolto nell'iniziativa dal connazionale de Ligt), Moise Kean, Ignazio Abate, ora senza squadra, Wesley, Justin Kluivert ed Henrix Mkhytarian della Roma e Mario Balotelli del Brescia hanno svelato: "Uniti vinciamo questa partita. Ne siamo convinti. Ed è per questo che insieme abbiamo voluto dare il nostro contributo donando respiratori e mascherine ad alcune delle principali strutture ospedaliere delle zone piu' colpite dal Covid-19. Forza Italia. Anche tu puoi far parte di questa iniziativa per aiutare l'Italia e anche altri Paesi. Possiamo vincere questa partita da squadra! Per partecipare donations@one.mc".

Il team Raiola ha però tenuto a precisare che si tratta di una donazione e non di una raccolta fondi e inoltre chi volesse partecipare ed aggiungersi a questa donazione può farlo con iniziative simili per altri ospedali e strutture sanitarie di altri paesi.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.