De Jong umilia la Juventus: "È stato più difficile battere il Real..."

Al termine della partita dell'Allianz Stadium che ha fatto staccare all'Ajax il biglietto per la semifinale di Champions, il centrocampista dei lancieri Frenkie De Jong ha umiliato la Juve: "È stato più facile che con il Real Madrid"

Sono passate quasi 24 ore dalla vittoria a sorpresa dell'Ajax sulla Juventus, un clamoroso 1-2 che ha permesso ai "ragazzini terribili" di mister Ten Hag di staccare il pass per le semifinali di Champions League. Un risultato impensabile per una squadra che ogni anno vende i suoi pezzi migliori e che, in questa stagione, aveva cominciato la sua avventura nella Coppa dalle grandi orecchie addirittura dal terzo turno preliminare, dove aveva avuto la meglio sugli ucraini della Dinamo Kiev. Ritrovandosi ora nel lotto delle migliori quattro d'Europa.

Il ruolo di outsider calza a pennello per il club di Amsterdam che, dopo avere eliminato il Real Madrid agli ottavi, ha riservato lo stesso trattamento a Cristiano Ronaldo e compagni. Martedì sera, nel post partita dell'Allianz Stadium, il centrocampista ajacide Frenkie de Jong ha parlato proprio delle differenze che gli olandesi hanno trovato nell'affrontare una dopo l'altra le due finaliste della Champions 2017, tirando una stoccata niente male ai bianconeri. "Non so se sia stata la miglior partita della nostra vita, ma siamo stati impressionanti. Credo però sia stato più difficile contro il Real Madrid, arrivavano con un vantaggio. L’allenatore ci ha detto di fare sempre le stesse cose: pressare in avanti e cercare di tenere il pallone. È quello che proviamo a fare sempre", ha detto il centrocampista olandese classe 1997.

Parole che non sono andate giù ai tifosi bianconeri, visto che nel turno precedente l'Ajax si era imposto in casa dei galacticos per 1-4, mostrando una superiorità totale e indiscutibile nei confronti dei blancos. Il "non detto" del giovane centrocampista suggerisce che, allo Stadium, l'Ajax avrebbe fatto addirittura meno fatica. Facendo capire che la Juventus di Cr7 sarebbe addirittura inferiore al Real di Solari, poi sostituito da Zidane.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it

Commenti

filgio49

Mer, 17/04/2019 - 17:31

Non fare certe dichiarazioni che poi magari ci vai a giocare...

gpetricich

Mer, 17/04/2019 - 19:39

Infatti al Real ne avete rifilati 4.