Empoli-Milan: ancora due gol subiti dalla truppa Inzaghi Le pagelle di ieri

Bicchiere mezzo pieno o vuoto per Inzaghi dopo Empoli? Difficile saperlo, quello che appare certo, come dimostrano le pagelle dei protagonisti di ieri, è come la retroguardia rossonera debba registrare movimenti e garantire ben altra affidabilità. Troppe le 8 reti subite in 4 gare per chi vuole recitare una parte da protagonista nel Torneo

Pucciarelli ha appena realizzato il 2-0 per i Toscani

Dopo lo stop contro la Juve, Milan chiamato alla riscossa. A Empoli, per la squadra di Inzaghi, inizio shock, poi Rossoneri meglio nella ripresa dove rischiano anche il vantaggio. In un match tremendamente complicato nella prima frazione affonda tutta la difesa. Buon esordio dal primo minuto per Torres e solito De Jong. Ecco i nostri giudizi.

EMPOLI

Sepe: sui goal non poteva fare nulla. Per il resto ampiamente sufficiente. Voto: 6

Tonelli: il gran goal alza il voto, perchè nel finale ha fatto vedere limiti tattici e tecnici su cui dovrà lavorare. Voto: 6

Rugani: questo centrale è uno dei giovani più interessanti del nostro calcio. Ottima prima frazione, ripresa in affanno come tutta la squadra. Voto: 6.5

Laurini: si dimostra un esterno interessante anche se ancora acerbo. Voto: 6.5 (dal 69° Hysaj: difende il fortino nel finale. Voto: 6)

Mario Rui: ottime cose quando avanza e orribili quando difende. Voto: 6

Croce: soffre la fisicità dei mediani rossoneri nella ripresa in apnea. Voto: 5

Valdifiori: è il faro dei Toscani in mediana. Un punto in meno per il doppio giallo in 60 secondi. Voto: 6.5

Vecino: se continua a giocare così, la Fiorentina lo riporterà con gioia alla base. Grande partita fino al quarto d'ora della ripresa, con geometrie perfette e grande corsa. Voto: 7

Verdi: 45 minuti "da urlo" contro la sua ex squadra, poi si sgonfia con tutto l'Empoli. Voto: 7

Pucciarelli: a parte il goal, svolge il suo compito sulla fascia senza infamia e senza lode. Voto: 6

Tavano: è il "deus ex machina" dei toscani. Grande l'assist per il secondo goal, ma grave l'occasione sciupata nella seconda frazione. Voto: 6.5(dal 70° Maccarone: sbaglia la palla del 3 a 2. Voto: 5)

MILAN

Abbiati: zero responsabilità sul primo goal, sul secondo poteva fare qualcosa in più. Voto: 5.5

Abate: grande prova in avanti ( e con Inzaghi ormai è una consuetudine), con due assist spettacolari, ma dietro soffre troppo le ripartenze dei toscani. Voto: 6

Bonera: un centrale della sua esperienza non può soffrire come ha fatto lui ieri sera. Voto: 4.5

Zapata: serata pessima anche per lui. Voto: 4.5

De Sciglio: dopo un 1° tempo in cui non ha potuto spingersi in avanti, ha fatto qualcosa in più nella ripresa. Voto: 6

Muntari: per il Ghanese serata difficile e infatti è il primo ad andare sotto la doccia. Voto 5 (dal 46° Poli: porta più equilibrio in mediana. Voto: 6)

De Jong: l'uomo grazie a cui il Milan non affonda e riesce a risalire la corrente. Tappabuchi onnipresente. Voto: 7.5

Van Ginkel: esordio peggiore non poteva esserci. Enormi difficoltà e infortunio dopo 20'. Voto: 5.5 (dal 21° Bonaventura: gioca fuori posizione e si vede. Voto: 5)

Honda: è un altro giocatore rispetto all'anno scorso e ogni volta che ha la palla tra i piedi crea qualcosa, come il goal del pari. Voto: 7.5

Torres: fisicamente non è ancora al top, ma la classe c'è: vedere il goal del 2 a 1. Voto: 6.5 (dall'81° Pazzini: sv)

Menez: partita anonima del Transalpino, ma non ci si può attendere che faccia sempre la differenza. Voto: 5