Ferrero voce fuori dal coro: "Basta rompere le scatole agli arbitri"

Il Presidente della Sampdoria, Ferrero ha difeso gli arbitri: "Dobbiamo credere alla buona fede degli arbitri, dobbiamo essere costruttivi fuori dal campo"

Massimo Ferrero, Presidente della Sampdoria, si schiera dalla parte degli arbitri dopo un mese di febbraio infuocato. Ecco le parole del numero uno dei blucerchiati all'arrivo in Lega Calcio: "Basta rompere i c.... agli arbitri! Parliamo di cose serie. Io per primo ho fatto delle polemiche in passato, ma ho capito e non l'ho fatto più perché penso che il lavoro dell'arbitro sia molto difficile. Non bisogna dare alibi ai giocatori perché non c'è gara senza arbitri. Valeri per me è un grande arbitro. Lasciamo lavorare gli arbitri. È un brutto mestiere".

Ferrero ha poi continuato: "Se parliamo di torti diamo un'immagine sbagliata del calcio italiano. Dobbiamo credere alla buona fede. Capisco che ti rode quando perdi i tre punti. Dobbiamo essere costruttivi fuori dal campo. Dobbiamo essere accaniti, nemici e competitivi in campo. Dobbiamo dare un'impressione bella. Poi mandiamo in televisione gli arbitri perché questa è una guerra senza interlocutore".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di combirio

combirio

Gio, 02/03/2017 - 17:42

Sarà lo Sport più bello del mondo ma anche quello dove si sbaglia di più! Non solo gli albitri, ma anche i giocatori che inducano all' errore. Classico esempio L' espulsione di Silvestre con relativo rigore che non c'era e partita persa. Se vogliamo elevare lo SPORT, renderlo più bello, che insegna i suoi principi fondamentali, richiamare gli interessi dei tifosi, bisogna eliminare la sudditanza degli albitri e i giocatori da CIRCO. Per farlo, occorre un notebook in tribuna, due albitri che visionano in tempo reale la partita collegati all' albitro in campo, avvisarlo in caso di errore albitrale, in 3 secondi cambio di decisione. Chi non vuol fare niente di tutto ciò a solo interessi economici o di altro ed è un offesa allo SPORT Io i Biglietti per andare a vedere una commedia li ho già comprati!