Formula Uno, si parte il 5 luglio: arriva l'ok del governo austriaco

Il governo di Vienna ha autorizzato la prima gara della stagione. Una settimana dopo si scenderà nuovamente in pista sullo stesso circuito

Formula Uno, si parte il 5 luglio: arriva l'ok del governo austriaco

La stagione di Formula Uno finalmente al via: il governo austriaco ha dato l'ok allo svolgimento del doppio Gran Premio d'Austria per il prossimo 5 e 12 luglio.

Il lungo digiuno sta per terminare: dopo 217 giorni senza attività in pista la Formula Uno è pronta a ripartire in Austria con un doppio appuntamento (5 e 12 luglio) sul tracciato del Red Bull Ring di Spielberg. Due Gp nella medesima pista – e per di più nella medesima settimana – non si erano mai visto nel mondo dei motori: a luglio si assisterà dunque a qualcosa di totalmente inedito, dopo lo stop a causa della pandemia di Covid-19.

Come dalle indiscrezioni circolate nelle ultime ore, il governo austriaco ha approvato il doppio appuntamento nel mese di luglio, che sancisce dunque l'inizio della stagione 2020. "Le due gare di Formula 1 del 5 e 12 luglio 2020 a Spielberg, in Stiria, si svolgeranno senza spettatori", ha scritto in una nota il ministero della salute, affermando che "gli organizzatori hanno presentato un piano completo di sicurezza e prevenzione". Il ministro della sanità austriaca, Rudi Anschober, aveva di fatto aperto alla possibilità di avere spettatori sulle tribune. Un numero giocoforza limitato che dovrebbe limitarsi a 500 spettatori, legate agli entourage delle scuderie, anche se non ci sono ancora tutti dettagli su quale sia il piano esatto. Resta fermo il divieto della vendita di biglietti prato.

Stando a quanto trapela, il protocollo studiato da F1 e organizzatori, in accordo con le autorità locali, prevede che tutti i team arriveranno all’aeroporto di Zeltweg per rendere più brevi gli spostamenti verso il circuito. Chiunque arriverà in Austria dovrà essere testato e presentare un certificato sanitario mentre al Red Bull Ring verranno allestiti degli alloggi riservati che ospiteranno tutti i membri dei team nelle due settimane in cui si svolgeranno le gare.

Il nuovo calendario

Se il doppio GP d’Austria ha ricevuto l’ok del governo, ancora qualche incertezza per il resto del campionato. Si pensa ad un programma molto ambizioso con otto gare nel giro di due mesi. Con il Gp di Gran Bretagna che rischia di essere rinviato ad agosto, il terzo appuntamento della stagione dovrebbe svolgersi il 19 luglio a Budapest. Ma dopo la conferma della cancellazione della corsa in Olanda, ci sono ancora tanti dubbi e poche certezze sulle gare che comporranno il calendario. La Germania torna ad essere in dubbio, ma si lavorerà per correre un solo weekend. Confermate Barcellona il 16 agosto, Spa il 30 agosto e Monza il 6 settembre che chiuderebbe la tappa europea. Con tutta probabilità, il quadro si delineerà nel mese di giugno.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?

Commenti