"Hai capito?!". Furia Sarri: cosa è successo dopo Milan-Lazio

Scintille a fine partita tra l'allenatore della Lazio e il centrocampista rossonero Saelemaekers

"Hai capito?!". Furia Sarri: cosa è successo dopo Milan-Lazio

"Devi portare rispetto! Devi portare rispetto!, hai capito!?", urla nervosamente Maurizio Sarri verso il centrocampista del Milan, Alexis Saelemaekers. Dopo lo sfogo il tecnico toscano viene espulso dall'arbitro Chiffi nel finale di partita di Milan-Lazio. Il cartellino rosso rende ancora più amara la prima sconfitta stagionale dei biancocelesti, arrivata nel big match della domenica contro la squadra di Stefano Pioli, terminato con il punteggio di 2-0 grazie alle reti di Rafael Leao e Ibrahimovic.

La ricostruzione

L'arbitro Chiffi ha da poco fischiato la fine della partita e le telecamere inquadrano il battibecco tra Sarri e il belga Saelemaekers. I due arrivano muso a muso e l'allenatore toscano rimprovera il calciatore rossonero per l'atteggiamento che, a suo avviso, sia il belga sia lo stesso Ibrahimovic hanno avuto nelle battute finali dell'incontro. Immediato l'intervento del direttore di gara che, senza esitare ha estratto il cartellino rosso all'indirizzo di Sarri, non tollerando l'aggressività del tecnico nei confronti del milanista.

Secondo l'allenatore della Lazio il comportamento irrisorio, a risultato acquisito e con l'impossibilità degli avversari di riaprire l'incontro, è stato inaccettabile. E a quel punto il nervosismo ha preso il sopravvento. La reazione di Sarri arriva poco dopo una protesta vibrante da parte della panchina biancoceleste per un gesto di Zlatan Ibrahimovic. Succede tutto a pochi istanti dalla conclusione della gara, quando il cronometro è agli sgoccioli e indica il termine dei quattro minuti di recupero.

Diversi giocatori intorno al capannello che si è venuto a creare a metà campo, tra cui il brasiliano Lucas Leiva. Poi interviene Derkum, team manager biancoceleste. A quel punto arriva anche Ibrahimovic, che si spiega con Sarri. Dopo una manciata di secondi torna la calma. Pedro abbraccia Ibra, l’allenatore laziale si allontana visibilmente arrabbiato. Nel post partita, intervenuto ai microfoni di Dazn, il tecnico della Lazio ha spiegato le ragioni della sua espulsione alla fine della partita persa contro il Milan: "Un ragazzo (Saelemaekers, ndr) ha fatto un gesto che a persone più anziane non si fa, poi Ibra lo ha portato a chiedere scusa e finisce lì. Cose di campo".

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti