Inter-Icardi, ci siamo: rinnovo a 7 milioni di euro e clausola da 180 milioni

L'Inter e Mauro Icardi hanno trovato l'intesa per il rinnovo di contratto: accordo da 7 milioni di euro più bonus e clausola rescissoria alzata a 180 milioni di euro. Decisivo l'intervento della famiglia Zhang

Inter-Icardi, ci siamo: rinnovo a 7 milioni di euro e clausola da 180 milioni

Finalmente ci siamo: l'Inter e Mauro Icardi sono pronti a dirsi sì per tante altre stagioni. Il capitano nerazzurro, infatti, grazie all'intervento del suo entourage guidato dalla moglie Wanda Nara è rimasto soddisfatto dall'offerta formalizzata dal club di Corso Vittorio Emanuele. Secondo quanto riporta Sportmediaset, infatti, il rinnovo è praticamente ad un passo a queste condizioni: 7 milioni di euro netti a stagione, più eventuali bonus con la clausola rescissoria valida solo per l'estero che resterà nel contratto ma verrà aumentata da 110 a 180 milioni di euro. La famiglia Zhang in persona è voluta scendere in campo per mettere a tacere qualsiasi voce sul conto del capitano e questo è un segnale forte dato dalla società.

Icardi e Wanda Nara, dunque, possono ritenersi soddisfatti visto che Maurito diventerà in solitaria il calciatore più pagato della storia dell'Inter con il contratto che dovrebbe essere anche allungato fino al 30 giugno del 2023, l'accordo attuale andrà in scadenza il 30 giugno del 2021. Anche ieri sera la moglie-agente del bomber di Rosario era stata conciliante sul rinnovo dichiarando: "State tranquilli, io e Marotta siamo amici". Manca ancora l'ufficialità ma la querelle su questo lungo accordo tra le parti sembra essere arrivato alla conclusione con soddisfazione reciproca e con i tifosi nerazzurri che possono tirare un sospiro di sollievo: chi vorrà Icardi dovrà pagare quantomeno una cifra molto alta e consona alle sue qualità.

Commenti

Grazie per il tuo commento