Inter, l'apertura di Marotta: ''Icardi alla Juve? Disponibili a trattare''

Arriva un'apertura verso i bianconeri nel giorno della presentazione di Conte: ''Non so nulla del presunto incontro a Ibiza ma saremmo disponibili a trattare''

Inter, l'apertura di Marotta: ''Icardi alla Juve? Disponibili a trattare''

Icardi sempre più tra Juventus e Napoli, il duello di mercato è stato rilanciato dalle dichiarazioni di Beppe Marotta, nel giorno della presentazione di Antonio Conte.

Una clamoroso dietrofront o se preferibile dichiarazioni diverse ma entrambe veritiere in attesa dell'evolversi delle strategie di mercato, così se nel corso della conferenza stampa di presentazione di Conte, Marotta aveva detto: "Icardi alla Juventus? Lo escludo perché non ci sono le condizioni. Oggi il calciatore è protagonista del proprio futuro, bisogna trovare un club che possa soddisfare le sue esigenze. Ma fino a questo momento della Juventus non si vede l'ombra". Nella stessa giornata in un'intervista rilasciata a Sky, l'amministratore delegato nerazzurro chiarisce: "Ho appreso di questo presunto incontro tra Wanda Nara e la Juve dai giornali, non ho elementi concreti per stabilire se si sono visti o no. Non avremmo bisogno nemmeno di nasconderlo, perché se questa o quella squadra volesse acquisire i diritti sportivi di Icardi, noi saremmo a disposizione per avviare una negoziazione nel rispetto della professionalità e dei valori di questo giocatore".

Intanto il Napoli si è mosso concretamente per provare a superare la concorrenza della Juventus e secondo quanto riportato da SkySport, infatti, Cristiano Giuntoli, direttore sportivo del Napoli, la settimana scorsa avrebbe chiamato Wanda, offrendo un ingaggio di 7,5 milioni di euro annui più bonus e avrebbe messo in preventivo di offrire all'Inter una cifra tra i 60 e i 65 milioni di euro. Da Wanda è arrivata una risposta che non preclude affatto l'ipotesi partenopea in attesa che nei prossimi giorni questo interesse si trasformi in qualcosa di più concreto. Il tutto mentre Maurito, partito regolarmente con i compagni per il ritiro di Lugano attende con ansia di conoscere il suo futuro.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Commenti