Kyrgios in lacrime per l'Australia: "È una cosa più grande del tennis"

Nick Kyrgios si commuove al termine di una partita per gli incendi che stanno devastando l'Australia: "Con il team Australia abbiamo organizzato qualcosa per mercoledì sera, non so ancora bene come funzionerà ma tutto andrà a tutte le famiglie, ai vigili del fuoco, agli animali, a tutti coloro che stanno perdendo la casa e perdendo i propri cari"

Le lacrime a bordocampo di Nick Kyrgios per quanto sta accadendo in Australia, dove gli incendi stanno devastando le zone turistiche e isolato intere città.

Anche Kyrgios si commuove

Se volessimo fare dell'ironia spicciola diremmo che anche i duri piangono. Anche uno come Kyrgios, noto per i suoi comportamenti, le sfuriate, gli eccessi. Basti pensare a quando perse la partita contro Khachanov e si rese protagonista di alcuni gesti antisportivi tra cui aver insultato e sputato in direzione del giudice di sedia. Ma quella è un altra storia. Ma lacrime al termine di partita di ATP Cup ai danni di Jan-Lennard Struff a Brisbane,danno una visione diversa dell'uomo e di quanto toccante sia vedere la propria terra bruciare, portarsi via ricordi e anche amici.

Il giocatore è scoppiato in lacrime dopo la vittoria, quando un cronista gli ha domandato: "200 dollari per ace, stasera ne hai fatti 21 o 22 penso quindi oltre 4000 dollari. Fantini, giocatori di basket e di cricket, tutti ti sono venuti dietro. Abbiamo formato un gruppo di soccorso in questo torneo e ci sei tu dietro questo. Complimenti, ben fatto, ti meriti gli elogi che stai ricevendo sui social media".

Con gli occhi lucidi ha risposto: "Non mi importa davvero troppo degli elogi, penso solo che abbiamo la capacità e le risorse per fare qualcosa del genere e ovviamente la mia città natale è Canberra, dove abbiamo l'aria più tossica del mondo al momento quindi è piuttosto triste. Quindi sì, è solo molto dura. Scusa...". E ancora: "Siamo stati alla cena di squadra ieri e ho solo lanciato un tweet. Sono andato a mangiare e poi Alex de Minaur ha fatto la stessa cosa e anche John Millman, e poi ancora John Peers. Mi sono svegliato questa mattina e tutti ci hanno seguito. Con il team Australia abbiamo organizzato qualcosa per mercoledì sera, non so ancora bene come funzionerà ma tutto andrà a tutte le famiglie, ai vigili del fuoco, agli animali, a tutti coloro che stanno perdendo la casa e perdendo i propri cari. È una cosa vera ed è più grande del tennis".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.