La Lazio vince in rimonta contro la Juventus: finisce 3-1 all'Olimpico

La Lazio batte 3-1 in rimonta la Juventus grazie ai gol di Luiz Felipe, Milinkovic-Savic e Caicedo. Bianconeri in dieci per l'espulsione di Cuadrado, con il Var, dal 70'. Immobile si fa parare un rigore da Szczesny. Biancocelesti terzi, l'Inter ringrazia

La Lazio di Simone Inzaghi compie l'impresa e batte in rimonta la Juventus di Maurizio Sarri al primo ko stagionale tra campionato e Champions League. I gol della vittoria portano la firma di Luiz Felipe, Milinkovic-Savic e Felipe Caicedo che hanno reso vano l'iniziale vantaggio siglato da Cristiano Ronaldo al 25'. Le reti dello spagnolo, a fine primo tempo, e di Milinkovic-Savic, con una grande prodezza al 74', portano in vantaggio la Lazio che poi la chiude definitivamente al 95' con Caicedo. La partita è svoltata in favore dei padroni di casa al 70' grazie all'espulsione di Juan Cuadrado, tramite il Var, per il fallo su Lazzari. Al 79' Immobile si fa anche parare un rigore da Szczesny, conquistato da Correa. Con questa vittoria la Lazio consolida il terzo posto e accorcia proprio sulla Juventus seconda a quota 36 e l'Inter che resta così prima a quota 38 e ringrazia i ragazzi di Simone Inzaghi che le permettono di restare ancora in vetta alla classifica di Serie A.

Nel primo tempo De Ligt al 5' salva in scivolata e mette in corner il tentativo di Immobile. All'11 Dybala ci prova con un gran sinistro che chiama alla parata in angolo Strakosha. Juventus vicina al gol al 15' con Bernardeschi che la mette fuori di testa da ottima posizione su assist di CR7. Al 25' bianconeri in vantaggio con Bentancur che la mette rasoterra per CR7 che batte Strakosha per l'1-0. Immobile sfiora il pareggio al 35' e al 43' il portiere albanese della Lazio compie miracolo su Cristiano Ronaldo. Al 45' con Luiz Felipe però trova l'insperato pareggio con un bello stacco di testa su assist di Luis Alberto.

Nella ripresa Luis Alberto ci prova con un tiro dalla distanza ma Szczesny blocca in due tempi. Al 66' Acerbi non controlla un pallone facile servitogli da Strakosha e spalanca la strada a Dybala che calcia di prima intenzione trovando però il miracolo dell'estremo difensore biancoceleste. Al 70' Cuadrado fa un fallo su Lazzari e Fabbir lo ammonisce ma avendo poi rivisto l'azione al Var torna sui suoi passi ed espelle il colombiano. Passano quattro minuti e Sergej Milinkovic-Savic sigla il sorpasso con un gran gol: assist di Luis Alberto e aggancio al cashmere del serbo che controlla e bate Szczesny. Correa salta Szczesny al 78' con il polacco che lo atterra: è rigore. Immobile si fa parare due volte la conclusione dall'estremo difensore della Juventus che si fa perdonare. Al 95' Caicedo segna il gol del definitivo 3-1 segnando il tap-in dopo che Szczesny ha respinto il tiro di Lazzari.

Il tabellino

Lazio: Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic (90' Caicedo), Leiva, Luis Alberto (76' Parolo), Lulic; Immobile (85' Cataldi), Correa

Juventus: Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur (41' , Pjanic, Matuidi; Bernardeschi (71' Danilo); Dybala (80' Higuain), Ronaldo.

Reti: 25' Cristiano Ronaldo (J), 45' Luiz Felipe (L), 74' Milinkovic-Savic (L), 94' Caicedo (L)

Immobile si fa parare un rigore al 79'

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Libero 38

Dom, 08/12/2019 - 13:04

Ieri sera il 99% degli italiani (fra questi anch'io)hanno festeggiato per la batosta presa dai gobbi.