Sport

L'odio social su Patrick Zaki per il suo commento su Juventus-Bologna

Patrick Zaki si difende dagli insulti ricevuti da molti utenti sui social per il commento polemico su Juventus-Bologna: "Mi sono trovato di fronte a decine di insulti e aggressioni, fino all'odio"

L'odio social su Patrick Zaki per il suo commento su Juventus-Bologna

Juventus-Bologna è stata una partita animata e contestata soprattutto dagli ospiti che fino al 94' si trovavano in vantaggio per 1-0 grazie al gol siglato da Marko Arnautovic (ex Inter). I felsinei, però, hanno chiuso la partita in nove uomini in virtù delle espulsioni prima di Soumaoro, per fallo da ultimo uomo, e poi di Gary Medel per un eccesso smisurato di proteste. Alla fine la Vecchia Signora è riuscita a pareggiare proprio al 94' con Dusan Vlahovic e sui social si è scatenata la bagarre tra i tifosi.

A dare la sua opinione ci ha pensato anche Patrick Zaki, lo studente dell’università di Bologna e attivista egiziano per i diritti civili, non ha mai fatto mistero della sua passione per il gioco del calcio nemmeno durante i 22 mesi di carcere seguiti all’arresto al Cairo, avvenuto il 7 febbraio 2020. In un'intervista rilasciata a 7, magazine del Corriere della Sera, inoltre spiegò come il calcio l'abbia salvato.

Veleno su Patrick

Zaki è un noto tifoso del Bologna e su Twiter ha voluto commentare la doppia espulsione andata in scena attorno al minuto 80'."Due cartellini rossi, stanno ancora pagando. Forza Bologna", la dura accusa di Patrick nei confronti del direttore di gara Sacchi e della Vecchia Signora.

Molti utenti, però, non hanno gradito e hanno iniziato a insultarlo sui social network. "Hai ragione. Se vieni incolpato di qualcosa, evidentemente è vero. Giusto o no, Zaki?", il commento tagliente di un utente che ha voluto fare riferimento al suo arresto avvenuto al Cairo."Chissà quanto sei costato alla Farnesina, serviranno più rate che per Locatelli". "Si ricordi che ci sono anche tifosi della Juve tra quelli che hanno fatto il tifo per te contro il regime di al Sisi".

C'è anche ovviamente chi ha preso le parti di Zaki mostrandogli piena solidarietà per quanto accaduto: "Patrick Zaki ha commentato da tifoso la partita Juve Bologna. Ovviamente in Italia puoi toccare tutto, tranne la squadra del cuore. Così gli hanno augurato perfino di tornare in prigione. Persone, a suo dire, che lo avevano sostenuto durante la prigionia. Tristezza infinita". "Trovo veramente inaccettabile il comportamento di alcuni miei compagni di tifo nei confronti di Patrick Zaki Per questo propongo alla società bianconera di metterci una pietra sopra con l’acquisto a fine stagione di Mohamed Salah Non si può restare indifferenti".

La difesa di Zaki

Patrick ha poi fatto un altro tweet per raccontare come sia stato investito da numerosi insulti per il suo commento calcistico su Juventus-Bologna: "Ieri ho deciso di commentare la partita tra Bologna e Juventus, dicendo qualcosa che credo sia molto normale tra i tifosi di calcio di tutto il mondo. Mi sono trovato di fronte a decine di insulti e aggressioni, fino all'odio".

Commenti