"Mio figlio...", "Champions". ​Ed è lite Nedved-Materazzi

Nedved ha gonfiato il petto e punto le rivali al tricolore: "Mi fa effetto vedere dopo 3000 e passa giorni lo scudetto sulla maglia della Juventus. Mio figlio andava alle medie, ora guida la macchina e va all’università e lo scudetto è ancora nostro"

"Mio figlio...", "Champions". ​Ed è lite Nedved-Materazzi

Pavel Nedved ha rilasciato una lunga intervista a Dazn dove ha toccato diversi argomenti tra cui il futuro di Andrea Pirlo, di Cristiano Ronaldo e di Paulo Dybala alla Juventus. La squadra bianconera si trova oggi al terzo posto a rincorrere l'Inter di Antonio Conte prima con dieci punti di vantaggio a undici giornate dal termine del campionato (10 per tutte le altre, 11 per nerazzurri, bianconeri, Napoli, Sassuolo, Lazio e Torino che devono ancora recuperare le partite posticipate per contagi di coronavirus), ma per Nedved questo non è affatto un problema.

Il commento al veleno

Inter e Milan guidano la classifica di Serie A con la Juventus che appunto si trova ad inseguire dopo nove anni di dominio incontrastato. "Mi fa effetto vedere dopo 3000 e passa giorni lo scudetto sulla maglia della Juventus. Mio figlio andava alle medie, ora guida la macchina e va all’università e lo scudetto è ancora nostro", questo il commento al vetriolo del vice presidente bianconero, siluro indirizzato a tutti i club che in questi anni hanno provato a contrastare, non riuscendoci, lo strapore della Vecchia Signora.

Scudetto difficile

La Juventus si trova in una posizione di svantaggio e non sarà facile rimontare le due squadre di testa anche se ci saranno ancora 33 punti in palio e gli scontri diretti contro rossoneri, alla 35esima gioranta, e contro i nerazzurri alla 37esima allo Stadium. "Siamo orami oltre i 10 punti", il commento di Nedved che sembra aver alzato bandiera bianca. "Non siamo mai riusciti ad andare oltre 3 vittorie di fila ed è un dato che ci dice molto. Dobbiamo raggiungere quelli avanti e nei prossimi due mesi dobbiamo chiudere di più a ognuno di noi".

Chiusura sull'amara eliminazione in Champions League per mano del Porto che fa il palio con altre due eliminiazioni cocenti subite due anni fa contro l'Ajax e nella passata stagione contro il Lione. "Il Porto era una squadra alla portata della Juve e noi contro di loro abbiamo sbagliato tre tempi su quattro. Non abbiamo giocato da Juve e quindi giusta l'eliminazione anche se siamo delusi e amareggiati". Nedved ha di fatto confermato sulla panchina bianconera Andrea Pirlo e in attacco Cristiano Ronaldo mentre ha lasciato tutto in standby per quanto riguarda Paulo Dybala che quest'anno non è quasi mai stato disponibile e utile alla causa bianconera.

La risposta di Materazzi

Marco Materazzi, grande idolo dei tifosi dell'Inter, ha risposto per le rime sui social alle parole del vicepresidente della Juventus e suo ex "nemico" ai tempi dal calciatore: "Pavel", in riferimento al figlio del ceco "... gli auguriamo tutti di poter vedere VINCERE anche la Champions prima che finisca gli studi , se la merita . I miei figli hanno visto vincere la Champions e il MONDIALE che facevano l’ASILO e le ELEMENTARI !".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti