Bufera su Mihajlovic che irride i tifosi del Bologna. Il club si scusa

"Guarda quello, avrà 90 anni". "Quello ha la faccia tutta tatuata"... Mihajlovic protagonista di alcuni commenti irriguardosi nei confronti dei tifosi del Bologna prima della gara contro il Benevento

Bufera su Sinisa Mihajlovic per alcune sue frasi poco simpatiche e carine nei confronti di alcuni tifosi del Bologna prima del match contro il Benevento. All'interno del pullman che ha portato i rossoblù allo stadio Dall'Ara era stato girato un video, poi diffuso in rete, in cui si sente l'ex allenatore di Milan, Torino e Catania prendere in giro alcuni supporter del Bologna giunti vicinollo stadio per sostenere i felsinei. "Guarda questo, avrà 90 anni" e "quello si è tatuato tutta la faccia", alcune delle affermazioni di Sinisa. Riferendosi all'autista, preoccupato per il pullma, Mihajlovic ha aggiunto: "È tuo il pullman? No? E allora che c…o ti frega". E ancora: "Dalla folla sembra che dobbiamo giocare per vincere campionato"

La nota del club

Il Bologna ha deciso di prendere le parti del proprio allenatore con una nota sul sito ufficiale: "Ci dispiace molto che alcune frasi contenute in un video girato sul pullman e non destinato alla pubblicazione, dette scherzosamente e senza alcuna intenzione offensiva anche per stemperare la tensione del prepartita, abbiano suscitato il risentimento di molti tifosi. Ci teniamo quindi a ribadire la nostra gratitudine a tutti coloro che hanno sfidato freddo e neve per venire ad incitare la squadra senza nemmeno poter assistere alla partita".

Sinisa scatenato

Il Bologna di Mihajlovic ha pareggiato per 1-1 contro il Benevento di Pippo Inzaghi e al termine del match uno stizzito Sinisa si è presentato a muso duro alle telecamere di Sky pizzicando Minotti e De Grandis che avevano espresso la loro opinione sul match del Dall'Ara: "Cosa volete che vi dica? Il Benevento è molto più forte e noi siamo troppo scarsi come dicono i due fenomeni lì in studio. Li ho sentiti".

L'ex allenatore di Milan e Torino ha poi commentato la prestazione dei suoi ammettendo di essere rimasto poco soddisfatto della gara giocata dai suoi ragazzi: "Un pareggio ci può stare ma non siamo soddisfatti. Sono deluso del risultato perché non c’è stata la solita prestazione. Forse abbiamo segnato troppo presto, a quel punto abbiamo cercato di gestire il risultato ma non siamo ancora bravi sotto questo aspetto. Abbiamo giocato troppe volte la palla indietro e gli avversari ci hanno pressato bene".

"È inutile giocare con quattro attaccanti se questi non riescono a fare la differenza. A questo punto ci mettiamo tutti dietro, mettiamo l'autobus davanti la porta e giochiamo per il pareggio. Dobbiamo prenderci più responsabilità", il commento finale di Mihajlovic che non è riuscito a sorridere nemmeno quando in studio gli è stato fatto notare di aver pareggiato contro il suo amico Pippo Inzaghi.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.