Maldini ora bombarda Rangnick "L'italiano? Impari il rispetto..."

Paolo Maldini è entrato in gamba tesa su Ralf Rangnick: "Prima dell'italiano impari cosa vuol dire il rispetto. Parlando in quel modo ha invaso un campo in cui stanno lavorando professionisti"

Maldini ora bombarda Rangnick "L'italiano? Impari il rispetto..."

Paolo Maldini ha deciso di rompere il silenzio e di tirare fuori gli artigli rispondendo a Ralf Rangnick che nel corso degli ultimi giorni ha confermato di essere stato contattato dal Milan: "Ho già detto che un po' di tempo fa c'è stato un contatto con il Milan, ma, a causa del coronavirus, ora ci sono temi più importanti. Per convincermi ad accettare una sfida del genere devono combaciare tantissime componenti", queste le parole che non sono andate giù al direttore tecnico del Milan.

Il veleno di Paolo

La bandiera storica del club rossonero ha sganciato la bomba ai microfoni dell'Ansa non usando giri di parole:"Parlando in quel modo ha invaso un campo in cui stanno lavorando professionisti con contratto per il bene societario. Avrei dunque un consiglio per lui, prima di imparare l'italiano dovrebbe dare una ripassata ai concetti generali del rispetto essendoci dei colleghi che, malgrado le tante difficoltà del momento, stanno cercando di finire la stagione in modo molto professionale, anteponendo il bene del Milan al proprio orgoglio", queste le bordate di Maldini che ha espresso il suo pensiero in maniera chiara e netta.

Il dirigente del Milan ha poi affondato ancora il colpo: "Non avendo mai parlato con Rangnick non capisco su quali basi vertano le sue dichiarazioni, anche perché dalla proprietà non mi è mai stato detto nulla. Alcune considerazioni vanno fatte, il tecnico tedesco infatti, parlando di un ruolo con pieni poteri gestionali sia dell'area sportiva che di quella tecnica, invade delle zone nelle quali lavorano dei professionisti con regolare contratto".

Addio ad un passo?

Chissà cosa ne penseranno Elliott e l'amministratore delegato del Milan Ivan Gazidis in merito alle parole pronunciate da Maldini. Settimane fa era toccato a Zvonimir Boban sganciare la bomba nei confronti dell'ex dirigente dell'Arsenal e questo gli era costato il licenziamento. L'allenatore tedesco Ralf Rangnick sembra essere l'uomo individuato dai piani alti della società per ricoprire un ruolo alla Ferguson nella prossima stagione e in quelle a venire.

La sua figura cozzerebbe e non poco con quella di Maldini e oggi più che mai la posizione dell'ex bandiera storica del Milan sembra sempre più in bilico. Le sue parole di oggi testimoniano di un'incompatibilità di caratteri oltre che di figure dirigenziali e questo potrebbe portare ad un addio nelle prossime settimane con i tifosi del Diavolo che stanno tenendo il fiato sospeso per non vedere andar via dal club uno dei giocatori più forti della storia del Milan, del calcio italiano e mondiale

https://www.facebook.com/ilgsport/

Commenti