Milan: Mourinho "amico" dei Rossoneri Dal Chelsea Torres e Van Ginkel?

Dopo la cessione di Mario Balotelli al Liverpool, in casa Milan si cerca un attaccante in grado di sostituire il centravanti azzurro. Il primo nome sulla lista di Galliani sarebbe quello dello spagnolo Fernando Torres, che dovrebbe lasciare il Chelsea. Inoltre si pensa anche ad un rinforzo per il centrocampo, che sembra sempre più corrispondere al nome di Van Ginkel

Torres contro Chiellini in Champions Nella prossima stagione sfida in serie A?

La cessione di Mario Balotelli ha rimesso in primo piano il Milan nel calciomercato. Galliani ha subito ripreso i contatti con il Torino per l’affare Cerci, anche se dopo l’ultimo incontro l’accordo sembra ancora lontano, ma soprattutto sta cercando di portare alla corte di Filippo Inzaghi un attaccante che colmi il vuoto lasciato da Super Mario. E se il centravanti azzurro ha fatto il tragitto Italia – Inghilterra, il suo sostituto nelle file rossonere potrebbe fare proprio il tragitto inverso.

Il primo nome sul taccuino di Adriano Galliani è infatti quello dello spagnolo Fernando Torres, che sembra non avere più spazio nel Chelsea, anche se Mourinho non ha ancora parlato ufficialmente della possibilità di cederlo, ma l’arrivo di Diego Costa ed il ritorno nelle file del "Blues" dell’ivoriano Didier Drogba, sembrano far propendere per la cessione dello Spagnolo. Galliani sta lavorando per poterlo prendere con la formula del prestito, anche per risparmiare sull’esborso ed a quanto sembra la trattativa si potrebbe concludere presto.

Sempre dal Chelsea potrebbe arrivare anche un centrocampista, l’olandese Marco van Ginkel, anche in questo caso con la stessa formula di cessione. Anche il giocatore olandese non rientra nei piani dell’allenatore portoghese e questo potrebbe far decidere la dirigenza londinese per una cessione che alleggerirebbe ulteriormente il monte ingaggi. L’accelerazione data da Galliani alla trattativa per Torres, è legata anche all’interessamento che sullo stesso giocatore si era verificato da parte della Roma, con Sabatini che ne aveva parlato con il club inglese nel corso della sua ultima visita in Inghilterra.