Milano passeggia sui guai di Cantù. Venezia ko in casa

Passeggiata Armani sui resti di Cantù dove ogni goccia di sudore conta, ma è troppo poco per arginare la grandine biancorossa: 101 a 74 sul campo di Desio, cinque minuti di resistenza, l'illusione per i 5000 in tribuna, poi la dura realtà. La compassione va sempre bene per chi si batte in evidente inferiorità, in una società gloriosa che ora è in mezzo alla tempesta economica, ma se associata alla vera sofferenza è la cosa peggiore che ti possa capitare.

Pianigani allena i suoi giovanotti che amano il velluto e poco le situazioni dove devi anche soffrire. Pashutin, il suo rivale, invece, prende quello che può da chi gli è rimasto. Per Milano passeggiata salutare (44-36) con qualche piccolo brivido e, tanto per far capire il suo umore prima del dicembre di fuoco, si è fatta prendere 21 rimbalzi d'attacco dalla Cantù vestita in bianco verde speranza. Poca, se le reazioni sono queste anche se bisogna credere nella nuova sponsorizzazione San Bernardo, un atto da veri credenti, al posto dell'acciaio fuso nel fallimento.

Il corpo era presente, la testa forse già al giovedì europeo sul campo del Fenerbahce. Comunque hanno segnato tutti con partita in salsa lituana come a Kaunas, 20 Kuzminskas, 8 su 12 al tiro, 19 Gudaitis, 8 su 9 e 8 rimbalzi. Dall'altra parte per il martire russo che allena hanno segnato soltanto in sei e uno, Parrillo, ne ha fatti 3 alla fine. Ammirevole Jefferson 20 punti e 12 rimbalzi, poi il buio. Il ko di Venezia in casa contro Varese consente all'Armani di allungare a +4 in classifica.

Per Cantù quinta sconfitta consecutiva nella tonnara per la salvezza dove Torino ha dato la prima gioia a Larry Brown lasciando nei guai Trento. Tonnara dove resta anche Brescia, caduta a Pistoia, trappolone da dove forse è uscita Reggio Emilia grazie ai 29 punti di Aguilar sul campo di Brindisi.

Risultati 9ª giornata: Torino-Trentino 86-84, Pistoia-Brescia 73-70, Avellino-Pesaro 82-81, Cantù-Milano 74-101, Brindisi-Reggio Emilia 67-75, Cremona-Trieste 87-78, Venezia-Varese 61-66, Bologna-Sassari ieri.

Classifica: Milano 18; Venezia 14; Cremona, Varese e Avellino 12; Brindisi 10; Bologna, Pesaro e Trieste 8; Sassari, Pistoia, Brescia, Cantù, Torino e Reggio Emilia 6; Trentino 4.