"Nessuno mi chiama...". Adesso la Juve trema

Davide Lippi, agente di Chiellini, ha parlato del futuro del suo assistito: "Nessuno si è fatto vivo sul tema. Al momento non c'è nessun sentore sul fatto che possa smettere"

"Nessuno mi chiama...". Adesso la Juve trema

Giorgio Chiellini è arrivato alla sua sedicesima stagione con la maglia della Juventus ma questa potrebbe anche essere l'ultima. Il contratto del 36enne toscano, infatti, andrà in scadenza a giugno ma nessuno della società pare si sia fatto avanti per rinnovare: "Nessuno si è fatto vivo sul tema. Al momento non c'è nessun sentore sul fatto che possa smettere. Il presidente Agnelli in persona ha sempre parlato di futuro direttamente con lui, ma ora c'è solo estrema concentrazione sul finale di stagione"ù, il commento del suo agente Davide Lippi a Sky Sport.

Futuro incerto

Il figlio dell'ex commissario tecnico della nazionale non si è poi sbilanciato sul futuro del suo assistito:"Vestire un'altra maglia?Faccio fatica a rispondere, credo sia difficile. Però al tempo stesso penso che se un atleta si sente ancora in forma e in forze ha il diritto di continuare. Certo, parliamo di un calciatore che rappresenta la storia di questa maglia...", la puntura di Lippi nei confronti della società bianconera. L'agente di Chiellini ha poi teso la mano alla società: "Ci sarà tempo per discuterne. Non può essere determinante per 50 partite all'anno, ma prima di rinunciare a uno come Giorgio in campo e in spogliatoio ci penserei bene".

Il padre cavallo di ritorno?

Davide Lippi ha poi commentato il rumor di mercato sul possibile ritorno di suo padre alla Juventus come direttore dell'area tecnica: "Io me lo godo un po' di più ora che non sta lavorando, ma sicuramente nel mondo del calcio ci sono tante persone e diversi contesti nei quali i suoi consigli tornerebbero molto utili". Per ora questo è solo un'indiscrezione di mercato ma un ritorno in bianconero di un vincente come Lippi darebbe linfa nuova ad una squadra pronta al rinnovamento.

Nell'ottica di ringiovanire la rosa pare proprio che Gigi Buffon, 43 anni e Giorgio Chiellini, 37 ad agosto, pare dunque non rientrino più nei piani della società che ha bisogno si svecchiare la rosa puntando su calciatori diversi e di alleggerire il monte ingaggi. I due senatori non sono i soli a rischiare di saltare con Aaron Ramsey, Rodrigo Bentancur, Alex Sandro, Adrien Rabiot, Alvaro Morata e Paulo Dybala sul piede di partenza per fare cassa ma anche per abbassare in maniera considerevole l'ammontare degli stipendi che sforano i 230 milioni di euro in casa bianconera.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento