Olimpiadi di Tokyo, adesso è ufficiale: al via il 23 luglio 2021

E' arrivata la decisione del Comitato olimpico internazionale, i Giochi si disputeranno dal 23 luglio all'8 agosto 2021

Adesso è ufficiale le Olimpiadi di Tokyo 2020, rinviate a causa dell'emergenza Coronavirus, si terranno dal 23 luglio all'8 agosto 2021.

Lo ha annunciato il presidente del Comitato organizzatore dei Giochi Yoshiro Mori. Le nuove date dei Giochi, 23 luglio-8 agosto 2021, sono state decise insieme dal Comitato olimpico internazionale, dal Comitato paralimpico internazionale, dal comitato organizzatore, dal governo metropolitano di Tokyo e dal Governo giapponese. I Giochi si terranno esattamente un anno dopo rispetto a quanto inizialmente previsto, dato che le prime date di Tokyo 2020 erano dal 24 luglio al 9 agosto. Le Paralimpiadi invece inizieranno il 24 agosto e proseguiranno fino al 5 settembre, mantenendo lo stesso spazio. L'annuncio di oggi significa che i campionati del mondo 2021 in diversi sport, tra cui la vetrina degli sport olimpici di nuoto e atletica leggera, dovranno giocoforza trovare nuove date.

La notizia, già circolata nella mattinata, era stata confermata dal presidente del Coni Giovanni Malagò che nelle ultime ore aveva dichiarato: ''Il Cio è in contatto con tutte le federazioni internazionali per trovare la soluzione migliore, viste tutte le manifestazioni in calendario nel 2021. Forse qualche atleta avrebbe preferito che i Giochi venissero anticipati in primavera, ma in assoluto la data del 23 luglio 2021 è la soluzione che crea meno problemi al calendario e consente di organizzare un anno molto pieno di impegni, tra cui l'Europeo di calcio". La decisione è avvenuta dopo aver valutato varie finestre, incluso il periodo della primavera, per evitare importanti conflitti con il calendario sportivo internazionale e per ridurre al minimo le sfide logistiche affrontate dagli organizzatori. Una task force istituita dal comitato organizzatore dei Giochi di Tokyo incaricato di gestire il rinvio ha dunque optato per un arco temporale simile nel 2021 al fine di utilizzare il più possibile i piani esistenti per i Giochi.

Il Giappone, che aveva registrato relativamente pochi casi di infezioni da Coronavirus fino alla fine di marzo, ha subito una crescente pressione da parte di atleti e organizzazioni sportive di tutto il mondo per rinviare i Giochi a causa di crescenti preoccupazioni per la salute e l'impatto del virus sugli allenamenti e sulle qualificazioni olimpiche. Una decisione mai avvenute prima, i Giochi estivi non erano mai stati rinviati nelle sue 31 edizioni dalle prime Olimpiadi moderne del 1896, sebbene fossero stati cancellati nel 1916, 1940 e 1944 a causa della guerra. Le Olimpiadi di Tokyo saranno in ogni caso le più grandi della storia, con oltre 10 mila atleti che parteciperanno a 339 eventi in 33 sport. Tutto in attesa che la fiaccola olimpica finalmente torni a bruciare.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.