Pellegrini fa il compleanno e si regala un argento

Medaglia d’argento nei 200 stile libero ai mondiali di nuoto di Kazan. Argento anche per Paltrinieri

Pellegrini fa il compleanno e si regala un argento

Federica Pellegrini è medaglia d’argento nei 200 stile libero ai mondiali di nuoto di Kazan. L’azzurra, che oggi compie 27 anni, è stata preceduta solo dal talento statunitense Katie Ledecky. La campionessa veneta ha concluso, dopo una gran rimonta nel finale, in 1:55.32. Oro alla statunitense Katie Ledecky, con il tempo di 1:55.16. Bronzo all'altra statunitense Missy Franklyn, terza in 1:55.49.

Per l’azzurra si tratta della sesta volta sul podio iridato in sei edizioni dei mondiali. Un’impresa che nasce a Montreal dieci anni fa: argento nel 2005, bronzo nel 2007, oro nel 2009 e 2011, argento nel 2013.

"Sono felice". Federica Pellegrini scoppia in lacrime ai microfoni di Raisport dopo aver centrato l’argento nella finale dei 200 stile libero ai Mondiali di Kazan. "Pensavo di non farcela. Tutti mi dicevano di fare i 400 perché lì la medaglia era sicura ed i 200 erano troppo veloci... È stato importantissimo, per me, riuscire a prendere una medaglia nello stile a dieci anni dalla prima, nel mio ultimo Mondiale. Dove ho trovato la forza? Nel lavoro e nel piacere di nuotare i 200. La gara era difficile perché tutte e otto eravamo in un mezzo secondo e non si sapeva dove guardare. Io mi sono concentrata sulla Ledecky".

L'argento odierno arriva a dieci anni di distanza dal primo vinto a Montreal nel 2005, ma con sensazioni molto diverse. "Le coincidenze continuano a far parte della mia vita - racconta - la prima medaglia mondiale è stata un argento. Allora fu molto sofferto, perché ero la favorita ed ho buttato l'oro. Ai tempi piansi di rabbia oggi invece, forse per la prima volta nella mia vita, piango di gioia. Un argento "dorato"? Sì, perché non pensavo assolutamente di poter venire qui e vincere i 200 stile libero".

Argento anche per un altro italiano. Gregorio Paltrinieri ha vinto la medaglia d’argento nella finale degli 800 metri sl ai Mondiali di Kazan.

Commenti