Questa Nazionale è già rivoluzionaria Il reietto Balotelli diventa un leader

Mario, che potrebbe finire al Parma, è ben visto da tutti i giovani

Firenze L'Italia del Mancio sta per debuttare, ma forse quella che scenderà in campo sarà più l'Italia di Balotelli. In pochi giorni Mario è passato dalla infelice posizione di ex azzurro a nuovo leader di un gruppo di giovani in carriera. I saranno famosi lo hanno eletto già capo branco, altro che cattivo esempio come qualche tempo fa. E adesso per lui sarà un mercato da protagonista tra trattative reali e voci. L'ultima suggestione riguarda il neo promesso Parma che sarebbe pronto a puntare su di lui. Mandragora ne ha tessuto le lodi: «C'è un clima sereno, Mancini ha riportato entusiasmo e Balotelli ci ha donato l'allegria giusta. È sempre bene accetto nel gruppo e ha meritato la convocazione. Spero possa tornare a fare gioire il popolo italiano. L'obiettivo per la svolta è quello di far ritrovare entusiasmo alla gente, i risultati arriveranno con il tempo. Il nuovo allenatore ci chiede calcio offensivo, propositivo e pressione alta. Noi ci proveremo e spero che i risultati ci possano dare ragione. Certo, sento il peso e responsabilità del ruolo, visto chi ha fatto parte della Nazionale, ma c'è una grande opportunità e vorrei provare a non far rimpiangere chi c'è stato». Per quanto riguarda i modelli da seguire il centrocampista ha obiettivi importanti. «Vorrei tanto assomigliare a Pirlo, De Rossi o Marchisio, ma non seguo un vero è proprio modello. Cerco di prendere le cose migliori che hanno mostrato nelle loro carriere».

Baselli, invece, si è augurato di diventare il nuovo leader del Toro, altro club che prepara la riscossa dopo una stagione con più ombre che luci.

L'Italia del Mancio debutta a San Gallo contro l'Arabia Saudita e tra tanti giovani di belle speranze ha già una certezza: Balotelli sarà il leader, nella speranza che il campo confermi tutto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Rottweiler

Dom, 27/05/2018 - 10:54

Che grande tristezza.

Rottweiler

Dom, 27/05/2018 - 10:55

Ora non andare in russia per i mondiali, e' megio. Una figura barbina in meno.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 27/05/2018 - 12:20

"Capo branco"? Questa volta avete azzeccato la definizione: "branco". Ma solo quella. Se è "ben visto " dai giovani, sarà bene che i giovani si facciano vedere da un oculista: mi sa che hanno qualche problema di vista. E anche voi smettetela di dare spazio a questo bidone nero.

maurizio.fiorelli

Dom, 27/05/2018 - 12:25

E pensare che sarà il leader e l'esempio della nuova nazionale dei giovani, da piangere!!!Per mettere la testa a posto uno fa due figli e via, tutto diventa roseo! É il cervello che deve cambiare, preferisco chiunque che abbia rispetto del suo paese piuttosto dell'ingestibile e casinista Tarzan nostrano!

venessia

Dom, 27/05/2018 - 12:34

sa di cosa fritta e rifritta scelta edulcorata di buonismo democratico nulla di sportivo e di convincente, ooooh Manciooo! dimenticalo sulle rive del Mincio

DIAPASON

Dom, 27/05/2018 - 13:38

perfettamente in linea con la situzione politica attuale, ci vogliono proporre e imporre esempi e personaggi che nessuno vuole

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 27/05/2018 - 13:41

Che Balotelli diventi un leader lo scrivete voi; non so perché, ma qualche interesse dovete averlo. Ma alla stragrande maggioranza degli italiani sta sulle palle; anzi i palloni. Volete verificarlo? Lanciate un sondaggio qui sul Giornale. E vediamo se i lettori sono d'accordo o meno sul suo ritorno in nazionale. La stampa lo sta montando di nuovo, come ha fatto in passato per farne un personaggio da sfruttare come testimonial dell'accoglienza, del multiculturalismo, della società multietnica e dell'integrazione. Ma guardate che il trucchetto non funziona più. Sveglia, gente.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 27/05/2018 - 13:54

Piaccia o non piaccia a giocatori e tifosi di squadre abituate a giocare e vincere giocando in 15 contro 11, Balotelli, è un ottimo giocatore, carattere a parte. E' nettamente migliori di moltissimi convocati in una nazionale piena di presuntuosi ed incapaci.

giovanni235

Dom, 27/05/2018 - 13:59

La nuova nazionale nasce già morta:Balotelli significa aborto del calcio italiano.