Repesa e Allegri uomini in fuga col mal d'Europa

Sarà l'aria di Milano ma Jasmin Repesa imbattuto, sei su sei, in testa al campionato di basket con l'Emporio Armani non sembra proprio felice come Allegri che guida il torneo di calcio con la Juventus. Per tutti e due, vincitori degli ultimi scudetti, i problemi nascono in Europa. I bianconeri stentano, Milano ha perso le ultime tre partite. Ma se Allegri sembra contento e anche soddisfatto del gioco che molti criticano, l'allenatore di Milano è esploso contro i suoi giocatori dopo l'ultima vittoria in trasferta a Torino. Si è lamentato di cose che erano apparse evidenti: egoismo, poca voglia di impegnarsi con la difesa, indolenza generale. In Italia basta il talento, nell'Eurolega no e lui, come Armani, vuole entrare nelle 8 delle finali.

Il generale juventino ha congedato i suoi per un meritato riposo nella pausa internazionale, il croato nato vicino al santuario di Medjugorje invece ieri ha "punito" il gruppo con un doppio allenamento. Minacciando sospensioni ed epurazioni, chiedendo agli insoddisfatti di trovarsi un altro posto.

La società ha fatto sapere che nessuno se ne andrà, i colpevoli individuabili sono tanti, non sempre gli stessi, ma lui ci farà capire con le scelte in queste due settimane, dove Milano si gioca molto almeno in Eurolega. Cinque partite in dieci giorni fra coppa e campionato.

La squadra costruita aveva un senso, era equilibrata, magari non fortissima al centro, però tutto sembrava a posto, bastava credere nel progetto. Niente. Purtroppo in campo c'è un solo pallone e ci sono molti giocatori, come dice Repesa, che pensano soltanto alle cifre personali e in difesa piegano malvolentieri le gambe. Una squadra con molti punti nelle mani, ne ha presi tanti e se sono andate bene le prime partite con Maccabi (99-97) e a Istanbul col Darussafaka (80-81) i tormenti sono venuti dopo, perdendo al Pireo, prendendone 101 in casa dal Real Madrid, vanificando 17 punti di vantaggio a Bamberg, la città delle streghe.

Da giovedì, sfida in casa con l'Efes Istanbul di Perasovic che ha vinto le ultime due dopo una partenza senza gioia, capiremo. Poi Sassari sempre al Forum e il doppio euroturno della prossima settimana: in esilio a Desio il 15, contro i baschi di Vitoria perché al Forum suonano i Placebo(!), poi trasferta il 17 a Belgrado contro la Stella Rossa e i suoi 20.000 tifosi. Chiusura a Cremona domenica 20.

Saranno giorni per capire, per sapere, per scoprire chi merita di stare in questa squadra di Armani.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.