Ronaldinho beve la Pepsi: la Coca Cola lo scarica

Presentazione del giocatore all'Atletico Mineiro. Sul tavolo due lattine di Pepsi. Ma Dinho è testimonial della Coca Cola. Che si infuria e rescinde il contratto: 1,5 milioni di dollari all'anno fino al 2014

Ronaldinho beve la Pepsi: la Coca Cola lo scarica

Doveva essere una bella giornata quella di Ronaldinho a Belo Horizonte. Era in programma, infatti, la sua presentazione come neoacquisto dell'Atletico Mineiro. Ma al giocatore brasiliano una piccola disattenzione è costata davvero molto cara.

Il campione, infatti, appoggiava i gomiti su un tavolo su cui facevano bella mostra due lattine di Pepsi Cola. Non poteva esserci affronto più grave per la Coca-Cola, di cui Ronaldinho è (o per meglio dire era) testimonial. L'azienda gli ha stracciato subito il contratto.

L’accordo avrebbe portato all’ex milanista 1,5 milioni di dollari all’anno fino alla Coppa del Mondo del 2014. "Coca-Cola Brasile riconosce la storia e il valore del giocatore Ronaldinho - si legge nel comunicato -. Tuttavia, in considerazione delle violazioni significative delle condizioni di accordo, la continuità del rapporto è diventata impossibile". Bisogna segnalare, tuttavia, un particolare a parziale discolpa di Ronaldinho: tra i fornitori ufficiali dell’Atletico Mineiro c’è proprio la Pepsi.