Scritte di Firenze, Buffon: ''Chi scrive una cosa simile già condannato dalla vita''

Gigi Buffon ha attaccato duramente gli autori delle scritte comparse sui muri dello stadio Artemio Franchi: ''Una persona che scrive una cosa simile è già stata condannata dalla vita''

Scritte di Firenze, Buffon: ''Chi scrive una cosa simile già condannato dalla vita''

Gigi Buffon condanna pesantemente gli autori delle scritte sui muri dello stadio Artemio Franchi di Firenze: ''Una persona che scrive una cosa simile è già stata condannata dalla vita".

Protagonista di un ottimo momento con il Psg, Gigi Buffon ospite d'eccezione alla trasmissione Tiki Taka è intervenuto sull'episiodio che ha scosso profondamente il weekend calcistico italiano, le scritte apparse sui muri dello stadio di Firenze sulla tragedia dell'Heysel e su Gaetano Scirea.

L'ex portiere della Juventus non usa mezzi termini: ''È un discorso molto delicato, non mi va di bacchettare la gente. Non credo che un tifoso della Fiorentina abbia scritto una cosa simile. A un essere umano che abbia più di 15 anni che scrive una cosa simile, la mano gli deve cadere immediatamente''.

Una rivalità tra Juventus e Fiorentina storicamente accesa ma che sembrava mitigata nel ricordo di Davide Astori: 'A un ragazzo come Astori ci penso almeno 4-5 giorni a settimana. Si era creato un clima di maggior serenità e rispetto tra le tifoserie di Fiorentina e Juve. L'accoglienza che ci hanno riservato il giorno del funerale è stata commovente ed è per questo che non voglio credere che un tifoso della Fiorentina, sette mesi dopo, abbia scritto quelle frasi''.

Commenti