Special per tutti, con l'Inter in pole

Dal Real alla Juve e al Bayern. Però José è attratto dai nerazzurri

Special per tutti, con  l'Inter in pole

Luca Talotta

Manette, conferenze al veleno e sguardo arrabbiato da accentratore. Ma anche un percorso post Triplete non entusiasmante, dove è riuscito a vincere campionati e coppe nazionali e una Europa League nel 2017. Trofei minori, José Mourinho nell'Europa che conta negli ultimi anni ha faticato ad affermarsi. Ma nonostante questo il fascino dello Special One non tramonta. Perché a memoria è difficile ricordare un allenatore che, a 24 ore dal suo esonero, avesse già la fila di precedenti fuori dalla porta. Ma se Mourinho è Special, lo è anche per questo.

La domanda sorge spontanea: e ora cosa farà José? Si riposerà? «Il Manchester United ha un futuro senza di me e io ho un futuro senza lo United» si è limitato a dire Mou a poche ore dal suo esonero. E la suggestione Inter, squadra che con lo Special One si espresse a livelli eccelsi, torna di moda. Ma era il 2010, sono passati quasi nove anni: sicuri che un ritorno ad Appiano possa rappresentare la scelta giusta?

Il Real Madrid in piena rifondazione cerca una figura forte per dare nuovamente vita ad un ciclo vincente. Certo, nella capitale spagnola non ha lasciato un ricordo indelebile: di lui ci si ricorda la richiesta di farsi espellere a Xabi Alonso e Sergio Ramos in Champions per saltare l'ultima giornata, ininfluente, del girone; o quando mise un dito nell'occhio a Tito Vilanova, allora vice di Guardiola al Barcellona; e poi i rapporti burrascosi con Casillas e le tante squalifiche per polemiche. Ma il passato è passato e i Blancos sono pronti a riprendere Mou a suon di milioni (si parla di uno stipendio da 20 milioni l'anno). Attenzione però, perché la concorrenza non manca: al Real sono stati accostati anche Allegri e Conte.

E se Mourinho sbarcasse allora alla Juventus? I tifosi nerazzurri non gliela perdonerebbero e lui si è sempre dichiarato contrario, ma il potere dei soldi, si sa, crea scenari imprevedibili: d'altronde quest'estate il Real bussò proprio alla porta di Allegri, ormai convinto di essere vicino a scelte importanti per la propria carriera. Anche il Bayern Monaco sogna di sostituire il balbettante Kovac con Mou, ma la suggestione Inter potrebbe essere davvero più forte di tutto, alla luce anche della clamorosa eliminazione in Champions League con Spalletti ormai in caduta libera negli umori dei tifosi. Non resta che aspettare e gustarsi la telenovela Mourinho.

Commenti