Sport

Supercoppa alla Juve, il Napoli protesta

I bianconeri vincono 4-2, ma i partenopei protestano contro l'espulsione di due giocatori. Carrera: "Vittoria dedicata a Conte"

Supercoppa alla Juve, il Napoli protesta

A Pechino, la Juventus si aggiudica la Supercoppa italiana battendo il Napoli per 4-2 ai supplementari in una partita in cui non mancano le polemiche sull'arbitraggio. Al punto che il Napoli, in silenzio stampa, ha deciso di non prendere parte alla cerimonia di premiazione al termine della finale, in segno di protesta contro le espulsioni di Pandev e Zuniga.

"Certamente il primo pensiero va al mister", ha detto Massimo Carrera, seduto in panchina al posto di Antonio Conte, squalificato per 10 mesi per l’inchiesta sul calcioscommesse, "Non l’ho sentito durante la partita. Con lui era tutto programmato".

Anche il centrocampista Kwadwo Asamoah dedica al tecnico la vittoria: "Ci ha sempre aiutato fin dal mio primo giorno alla Juve. Non abbiamo mai mollato nemmeno quando eravamo in svantaggio. È stata molto difficile, ma lo sapevamo perchè il Napoli merita grande rispetto, dimostrando un grande spirito di squadra"

Commenti